it.lutums.net / I 10 principali vantaggi di donazioni e donazioni caritatevoli

I 10 principali vantaggi di donazioni e donazioni caritatevoli


Il fatto che la beneficenza contribuisca a ridurre il carico fiscale è ben noto, soprattutto se si è in una fascia alta. Ma i benefici di dare vanno ben oltre le agevolazioni fiscali.

Certamente, dare può essere una sfida, specialmente quando i soldi sono stretti. Dopo tutto, il tuo reddito potrebbe facilmente andare verso un fondo di risparmio del college per i tuoi figli, una vacanza tanto necessaria, o anche un nuovo paio di scarpe. Ma se sei interessato ai benefici fiscali o hai motivazioni altruistiche - o un po 'di entrambe le cose - puoi finire molto più indietro di quello che dai quando fai donazioni di oggetti preziosi, denaro freddo, o anche il tuo tempo al tuo preferito provoca. In realtà, i benefici emotivi, sociali, psicologici e finanziari del donare beneficenza spesso superano la soddisfazione di splendere su se stessi o sulla propria famiglia.

I benefici di dare via le cose

1. Attiva il Centro premi nel tuo cervello
Uno studio condotto da un professore dell'Università dell'Oregon e dai suoi colleghi dimostra che i contributi di beneficenza creano una risposta nel cervello che imita quella attivata da droghe e altri stimoli. Questa risposta suscita un'ondata di dopamina e endorfine vissute come "edonistiche" e gratificanti. Il dare benefici può essere piacevole nelle parti più profonde della tua fisiologia - più di una notte in città o di un nuovo vestito.

2. Migliora la soddisfazione della vita
Uno studio tedesco fornisce ampie prove del fatto che le persone che danno di più agli altri - in termini di tempo e risorse - sperimentano una maggiore soddisfazione nella vita rispetto a chi non lo fa. Di fatto, le comunità di persone con alti livelli di donazioni tendono a dimostrare maggiore soddisfazione all'interno della comunità rispetto ai gruppi di persone che non danno generosamente. Essenzialmente, sarai più felice nella tua comunità se è composto da persone che si danno l'un l'altro.

3. Feel Happier
Mentre la soddisfazione della vita è una cosa, la felicità generale è un'altra. In uno studio condotto da professori dell'Università del Missouri - Columbia e dell'Università della California - Riverside, le persone che hanno dato agli altri tendono a segnare molto più in alto i sentimenti di gioia e contentezza rispetto alle persone che non hanno dato agli altri.

4. Proteggi la tua comunità locale
I programmi nazionali di sicurezza, come i buoni alimentari e le prestazioni di invalidità, possono essere di grande beneficio per gli americani, ma dare alle organizzazioni comunitarie può fornire importanti reti locali di sicurezza che garantiscono assistenza vitale durante le crisi e le emergenze. Le organizzazioni comunitarie tendono a rispondere più rapidamente e in modo più adeguato alle esigenze delle comunità locali rispetto a quelle delle grandi organizzazioni e queste agenzie ottengono la maggior parte dei loro finanziamenti da donazioni private. Il dare locale, quindi, fornisce supporto per i programmi che migliorano il benessere della comunità.

5. Migliora le misure chiave della tua salute
Le persone che fanno volontariato ottengono risultati migliori su misurazioni chiave della salute generale, come la resilienza durante l'attività fisica e i livelli di pressione arteriosa, rispetto a chi non lo fa. Un articolo su Consumer Reports indica che gli adulti più anziani che offrono volontariamente il loro tempo hanno migliorato la funzione cognitiva, aumentato la velocità di deambulazione, una maggiore capacità di salire le scale e una riduzione dei tassi di visione televisiva rispetto alle persone che non fanno volontariato. Tutti questi indicatori sono collegati a una migliore salute negli anziani.

6. Ridurre i tassi di stress
Il miglioramento della felicità e della salute delle persone che fanno volontariato e fanno contributi di beneficenza è probabilmente collegato a una riduzione della velocità di stress. I ricercatori della Johns Hopkins University e della University of Tennessee hanno scoperto che i donatori caritatevoli sperimentano tassi ridotti di stress e abbassano la pressione sanguigna rispetto a quelli che non danno.

7. Indurre l'impegno civico
Se hai trovato una causa che ti piace sostenere con le donazioni, di solito è solo una questione di tempo prima di iniziare a dedicare il tuo tempo a quella causa. Un buon tasso di volontariato migliora la salute generale e la longevità delle organizzazioni locali, quindi dai il tuo denaro e il tuo tempo a una causa in cui credi.

8. Migliora il tuo personale morale
Le imprese aziendali danno per tutti i tipi di motivi, tra cui un'immagine pubblica migliorata, maggiori profitti e agevolazioni fiscali. E, secondo la ricerca, i dipendenti individuali che contribuiscono con il loro tempo o denaro a una causa aziendale hanno maggiori probabilità di riportare il morale del lavoratore migliorato.

Partecipare alle campagne di donazione della tua azienda può farti sentire parte del tuo team aziendale. I datori di lavoro che desiderano migliorare la fidelizzazione e il team building dovrebbero offrire alle aziende campagne di volontariato e opportunità di volontariato per i dipendenti.

9. Aumenta la tua posizione in comunità
I generosi generosi tendono ad avere più influenza sui loro progetti domestici rispetto ad altri. Ad esempio, una delle organizzazioni con cui ho contratto ha molte più probabilità di avere generosi donatori al servizio delle persone che non sono finanziariamente investite nella causa. A loro volta, questi membri del consiglio di amministrazione sono in una posizione migliore per influenzare il processo decisionale dell'agenzia perché hanno dimostrato il loro interesse e investimenti di volta in volta. Più dai a un'organizzazione, più è probabile che tu possa influenzare le attività di quell'organizzazione.

10. Ridurre il carico fiscale
Infine, e soprattutto, i contributi di beneficenza possono ridurre il carico fiscale alla fine dell'anno. Se stai specificando la tua dichiarazione dei redditi, puoi segnalare i soldi che hai versato in beneficenza per una detrazione nel tuo reddito imponibile. Anche se sei a corto di denaro, puoi donare oggetti indesiderati in beneficenza (come vestiti, mobili e veicoli) e rivendicare il valore di questi beni come detrazione.

Ad esempio, se guadagni $ 70.000 all'anno e contribuisci con $ 7.000 (o l'equivalente in articoli indesiderati) in beneficenza, il tuo reddito imponibile viene ridotto a $ 63.000 su un rendimento dettagliato. Ciò può comportare un notevole risparmio, soprattutto se ti trovi in ​​una delle fasce più alte di imposte.

Parola finale

È interessante notare che la ricerca ha indicato che le persone che trascorrono più tempo a pensare alle donazioni di beneficenza sono in realtà le meno probabilità a dare. A differenza della spesa impulsiva, dare impulsivamente può portare benefici meravigliosi alla tua mente, al tuo corpo e alla comunità.

Se sei nervoso sull'idea di iniziare con donazioni in denaro, lascia che i tuoi piedi si bagnino dando via alcuni oggetti in giro per la tua casa che non vuoi più, come giocattoli, vestiti o mobili. Quindi, quando sei in grado di dare finanziariamente, fai quel passo: non solo stai beneficiando del benessere di coloro a cui dai, ne stai beneficiando anche tu.

Hai sperimentato i benefici della donazione caritativa nella tua vita?


Come organizzare meglio il trucco - 5 consigli essenziali

Come organizzare meglio il trucco - 5 consigli essenziali

Quando sei totalmente ossessionato dai prodotti di bellezza, acquistare e campionare gli ultimi prodotti non è un problema, ma provare a memorizzarli tutti. Il mio cassetto per il trucco è invaso da prodotti di bellezza, dai vecchi preferiti in standby agli acquisti d'impulso che non mi piacciono più. S

(Soldi e affari)

Come smettere di sprecare denaro e risparmiare sulle comuni spese quotidiane

Come smettere di sprecare denaro e risparmiare sulle comuni spese quotidiane

Gli americani sprecano molti soldi e noi lo sappiamo.Nel 2016, Hloom ha intervistato 2.000 americani e ha scoperto che oltre l'80% ammette di sprecare denaro in un modo o nell'altro. Mangiare fuori era il più grande colpevole, con oltre due terzi degli intervistati che dicono di spendere troppo nei ristoranti.

(Soldi e affari)