it.lutums.net / Ultimate Foraging Guide - Piante commestibili e cibo, benefici e pericoli

Ultimate Foraging Guide - Piante commestibili e cibo, benefici e pericoli


I primi esseri umani su questo pianeta hanno ottenuto il loro cibo in due modi: dalla caccia agli animali e dalla raccolta di piante selvatiche. Tutto il cibo che mangiavano era raccolto con le loro stesse mani, comprese bacche di cespugli, verdi selvaggi dai campi e funghi dagli alberi in decomposizione. Attraverso una lunga pratica, hanno imparato a riconoscere quali piante erano commestibili, che erano velenose e cosa si poteva trovare in diversi periodi dell'anno.

Nel mondo moderno, il nostro sistema alimentare è molto diverso. Nei paesi industrializzati come gli Stati Uniti, la maggior parte del cibo viene coltivato nelle grandi fattorie, lontano dalle persone che alla fine lo mangiano. Per la maggior parte di noi, raccogliere cibo significa fare una gita al supermercato; non lo vediamo mai crescere fuori dal terreno. Fino a quando non raggiunge le nostre cucine, non abbiamo alcuna connessione personale con il cibo che mangiamo.

Ma non deve essere così - almeno, non completamente. Anche nel mondo moderno, è possibile trovare e selezionare piante selvatiche non solo commestibili, ma anche altamente nutrienti. Certo, è anche rischioso, dal momento che non abbiamo più la conoscenza dettagliata dei nostri antenati cacciatori-raccoglitori. Chiunque si aggiri nel campo più vicino e cominci a raccogliere e mangiare piante a caso chiede un mal di stomaco - o peggio.

Possono essere necessari anni per imparare a identificare tutte le diverse piante selvatiche che possono essere mangiate - e ancora più importante, per riconoscere quelle che sicuramente non dovresti mangiare. Ma ci sono alcune piante commestibili comuni che persino un principiante può facilmente trovare e identificare. Lanciare una manciata di foglie di tarassaco in un'insalata o raccogliere e mangiare lamponi selvatici mentre sei su un'escursione ti dà la possibilità di godere di cibo fresco e gratuito e di sperimentare il legame con la natura che gli antichi umani davano per scontato. E il brivido di mangiare qualcosa che hai trovato e raccolto con le tue mani può darti l'appetito per saperne di più su tutta la generosità che la natura ha da offrire.

Benefici del foraggiamento

La ricerca di cibo è più di un passatempo divertente, anche se certamente lo può essere anche questo. Raccogliere il tuo cibo offre una vasta gamma di benefici, tra cui:

  • Cibo gratis . Il cibo forgiato non costa nulla se non il tempo che passi a cercarlo e raccoglierlo. Certo, il tuo tempo vale qualcosa, e probabilmente non varrebbe la pena di pulire alimenti economici come le patate - ma molti cibi trovati in natura costano un bel soldo quando vengono venduti nei supermercati. Per esempio, funghi gallinacci freschi, rampe (porri selvatici) e pinoli possono costare $ 20 sterline o più.
  • Nuovi sapori . Molti alimenti selvatici sono difficili da trovare nei normali negozi di alimentari, come i funghi selvatici apprezzati dai cuochi gourmet. E ce ne sono alcuni che non si possono trovare nei supermercati, come i papaya, un frutto simile al mango con una consistenza simile a una crema pasticcera troppo delicata per essere spedita nei negozi. Il foraggiamento è spesso la migliore opportunità per provare questi cibi unici e gustosi.
  • Ottima nutrizione . Le piante commestibili trovate in natura sono spesso più nutrienti rispetto a quelle che si possono acquistare nel negozio. Jo Robinson, avvocato per il cibo selvaggio, scrive per il New York Times, afferma che i verdi selvatici di tarassaco hanno più di sette volte i fitonutrienti trovati negli spinaci del negozio di alimentari. Un grafico nello stesso articolo mostra che alcune mele di granchio commestibili hanno da 2 a 100 volte i fitonutrienti presenti nelle varietà di mele comuni. Come bonus, essere fuori al sole per raccogliere le piante fornisce al tuo corpo vitamina D.
  • Esercizio all'aperto sano . La caccia al cibo selvaggio ti fa uscire all'aria aperta. Camminare verso i migliori punti di raccolta, allungarsi per raccogliere bacche e piegarsi per raccogliere i verdi nel sole del tardo pomeriggio può aggiungere un grande allenamento naturale. Ed è molto più piacevole e rilassante di un'ora in palestra, trottando sul posto su un tapis roulant sotto illuminazione fluorescente.
  • Sostenibilità Le piante selvatiche che scegli te stesso sono sia biologiche che coltivate localmente. Non sono coltivati ​​con pesticidi nocivi o altri prodotti chimici agricoli, e l'unica acqua che usano è la pioggia che irriga il loro pezzo di terra. Inoltre, non richiedono combustibili fossili per raccoglierli e spedirli ai negozi. Quando esci a piedi e raccogli un mucchio di verdure selvatiche, la loro impronta di carbonio è praticamente nulla.
  • Una connessione con la natura . Scegliere il proprio cibo ripristina la connessione con la natura e il ciclo delle stagioni che spesso si perde nel mondo moderno. Puoi segnare i progressi della primavera osservando l'arrivo di ogni nuova pianta selvatica: tenero dente di leone, crescione, rampe e funghi spugnole. Durante l'estate, puoi tenere gli occhi aperti per la maturazione di juneberries, lamponi selvatici e cachi. E raccogliendo queste deliziose piante selvatiche con le tue mani, puoi sentirti parte del mondo naturale e non solo un osservatore.

Pericoli del foraggiamento

Anche se il foraggiamento offre molti vantaggi, ha anche le sue insidie, in particolare per gli inesperti. I rischi del foraggiamento includono:

  • Mangiare qualcosa di dannoso . Sebbene molte piante selvatiche siano gustose e nutrienti, alcune sono velenose - e molte di queste somigliano strettamente alle piante commestibili. I principianti di foraggiamento sono particolarmente propensi a confondere una pianta velenosa per sicurezza, ma anche gli esperti con anni di esperienza non sono immuni. Il difensore del foraggiamento Christopher McCandless, i cui scritti sui commestibili sono stati pubblicati postumi in "Back to the Wild", è morto nelle terre selvagge dell'Alaska dopo essere stato indebolito da una pianta velenosa. E anche se sei assolutamente sicuro che una pianta non è tossica, può comunque farti star male se è stata contaminata da residui di pesticidi, rifiuti animali o altre sostanze chimiche.
  • Trattare con cibi non familiari . I forager esperti sanno non solo quali piante sono sicure da mangiare, ma come mangiarle. Molte piante selvatiche che sono tecnicamente commestibili sono tenaci, amare o completamente indigeste se non le prepari adeguatamente. Così i forager inesperti a volte possono ritrovarsi a guardare un cestino pieno di "prodotti" selvatici appena raccolti andare a sprecare perché non hanno idea di come usarlo.
  • Danneggiare l'ambiente . Non è sempre ovvio quanta parte di una pianta tu possa raccogliere senza ucciderla completamente. I forager troppo entusiasti possono finire per spogliare tutte le piante native da un'area, creando un'apertura per le specie invasive in cui entrare e prendere il sopravvento. I cacciatori possono anche danneggiare un ambiente delicato semplicemente calpestandolo, danneggiando il terreno, frantumando le piante e distruggendo gli habitat della fauna selvatica. Solo i naturalisti più esperti, come i guardiani professionisti, possono sempre dire quali aree sono troppo vulnerabili per essere disturbate.
  • Arrestato . È probabile che sia illegale foraggiare la proprietà di qualcun altro senza permesso. Molti parchi federali e statali proibiscono anche la raccolta di piante, a meno che tu non sia da solo senza rifornimenti e non abbia altro modo di sopravvivere. E anche nei luoghi dove è legale foraggiare, ci sono dei limiti su quanto di una data pianta ti è permesso di prendere. Per rendere le cose più complicate, i confini non sono sempre marcati in modo chiaro, quindi non è sempre facile capire quando sei andato in un'area in cui il foraggiamento è vietato. Quindi i cacciatori che si dirigono semplicemente in un campo aperto e iniziano a prendere le piante potrebbero trovarsi nelle mani della legge.

Alimenti selvatici commestibili

Il primo passo per diventare un finanziere è imparare a riconoscere le diverse piante selvatiche che puoi mangiare, così come quelle che non puoi. Prima di uscire e scegliere la tua prima pianta, devi sapere cosa stai cercando, dove trovarlo e come usarlo una volta arrivato a casa. I cibi popolari per il foraggiamento includono vari tipi di verdure, frutta, radici, noci e funghi.

Verdi selvaggi

Dente di leone selvaggio verdi e fiori

Molte piante che i giardinieri considerano erbacce inutili possono effettivamente preparare gustose insalate. Alcuni dei green più popolari per i forager sono:

  • Denti di leone Anche se non è originario del Nord America, il dente di leone può ora essere trovato in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e nella maggior parte delle province canadesi. Cresce in quasi tutti gli habitat - boschi profondi, campi aperti, colline rocciose - ed è particolarmente comune come erba nei prati e nei giardini domestici. È facilmente riconoscibile dalle sue foglie glabre, dai denti seghettati e dagli allegri fiori gialli, che alla fine si trasformano in palloncini bianchi per disperdere i semi della pianta. Le foglie di tarassaco, che sono caricate con vitamine A, C e K, sono eccellenti in insalata e panini, in particolare quando sono giovani e teneri. I fiori possono essere fritti o trasformati in succo o vino, e la radice può essere essiccata e arrostita per fare un sostituto del caffè.
  • Ortiche pungenti L'ortica è una pianta alta e pungente con piccoli fiori bianchi che si trovano comunemente lungo le rive del fiume e in aree boschive umide. La raccolta richiede indumenti protettivi, perché i suoi peli sottili e affilati possono perforare la pelle e rilasciare acido formico, che provoca prurito o bruciore. Una volta che le foglie sono state cotte, tuttavia, i peli pungenti cadono, e fanno un buon sostituto di spinaci in zuppe e stufati. Puoi anche far cadere le foglie per fare un tè ricco di ferro e preparare i giovani germogli per fare la birra di ortica.
  • Miner's Lettuce . Questa piccola pianta frondosa è originaria delle regioni costiere e montane dell'Occidente, in particolare della California. Ha preso il nome perché i minatori durante la Gold Rush della California mangiavano le sue foglie ricche di vitamina C per scongiurare lo scorbuto. La pianta ha foglie singole rotondeggianti con un piccolo fiore bianco al centro e si trova più spesso in zone umide e ombreggiate. Le foglie hanno un sapore e una consistenza saporiti, dolci e spinaci e possono essere consumate crude o cotte.
  • Poligono giapponese . Questo membro della famiglia del grano saraceno è originario dell'Asia, ma è diventato un'erbaccia invasiva comune nel nord-est e nel Midwest. Si trova comunemente in aree basse, vicino a fonti d'acqua e in cantieri abbandonati o aree di rifiuti. La pianta è talvolta chiamata bambù giapponese perché i suoi gambi leggeri e cavi assomigliano al bambù quando maturano. Tuttavia, è meglio prenderlo prima che diventi legnoso, quando i suoi germogli rossi e verdi sono alti meno di otto pollici. I germogli di assaggio di lemony possono essere gustati crudi, tagliati a rondelle o usati come rabarbaro in torte, marmellate e salse. È una buona fonte di vitamine A e C, iodio e un composto chiamato resveratrolo, che è noto per avere benefici anti-invecchiamento ed essere benefico per la salute del cuore.
  • Wood Sorrel (Oxalis) . Questa comune erba può essere identificata dai suoi grappoli di tre foglie a forma di cuore, simili a quelle di un trifoglio, e ai suoi fiori gialli a cinque petali. Cresce in zone umide, semi-ombreggiate in gran parte degli Stati Uniti e in Canada, ed è una parte comune del sottobosco delle foreste. Le sue foglie, i fiori e i baccelli immaturi sono tutti commestibili, con un sapore che è descritto come limone e pungente. Può essere aggiunto alle insalate, cotto in zuppe e salse, o utilizzato come guarnizione per le carni.
  • Quarti di agnello . Questa erba alta può essere riconosciuta dal rivestimento bianco e polveroso sulle sue foglie, che gli conferisce un aspetto polveroso se visto da lontano. Le foglie individuali hanno una forma a diamante o a goccia e i piccoli fiori verdi crescono a grappoli in cima alle punte. La pianta è un'erbaccia comune in molte parti degli Stati Uniti e del Canada, ma cresce anche nei pressi di fiumi e torrenti, nelle radure e nei siti di rifiuti. Spesso indicato come spinaci selvatici, ha un sapore terroso che è spesso paragonato alla bietola ed è buono cotto a vapore o saltato. Le foglie sono ricche di calcio e proteine, oltre a vitamine, A, C e K.

Frutti selvatici

More sulla vite

La frutta è particolarmente facile da foraggiare, perché puoi prenderla e mangiarla direttamente dall'albero o dal cespuglio. Qui ci sono diversi tipi che vale la pena cercare:

  • Cachi americani Il cachi americano è imparentato con il cachi asiatico più familiare, ma i suoi frutti sono più piccoli e le loro pelli non sono così vividi come un'arancia. L'albero è originario delle foreste di latifoglie degli Stati Uniti orientali. I frutti ricchi di vitamina C hanno un sapore amaro e astringente quando non sono completamente maturi, ma una volta maturati in tarda autunno la loro carne è dolce e succosa, con un pizzico di speziatura. Sono buoni a crudo, secchi o cotti in dessert come torte e budini. La loro poltiglia di purè può essere usata come melassa più dolce, ed è possibile arrostire i semi per un sostituto del caffè alle erbe.
  • Pawpaws . La papaia è legata ai frutti tropicali come la cherimolia, ma è originaria del Nord America, cresce spontaneamente in gran parte degli Stati Uniti orientali. Gli alberi crescono in fitti boschetti, di solito lungo le sponde del fiume, dal nord della Florida al sud dell'Ontario e fino all'estremo ovest del Texas. I frutti a forma di oblunga e di colore verde chiaro hanno una consistenza cremosa e un sapore che è a metà tra una banana e un mango. I pawpaw sono più ricchi di proteine, minerali e aminoacidi essenziali rispetto ai frutti popolari come mele e banane, e sono anche una buona fonte di antiossidanti. La maggior parte delle persone le mangia semplicemente crude, ma alcuni micro-birrai amano usare la polpa nella birra.
  • Rovi (more e lamponi) . Le more e i lamponi - noti collettivamente come rovi - sono piante coltivate popolari, ma crescono spontaneamente in molte parti del Nord America. Le more si trovano nell'est e nell'ovest costiero, e i lamponi si trovano quasi ovunque tranne che nel profondo sud. Entrambi i tipi di bacche crescono su canne lunghe e spinose - meglio gestite con i guanti - che si trovano comunemente in zone soleggiate come i bordi di prati e campi. Le bacche, che sono in realtà grappoli a forma di cono di piccoli frutti singoli, maturano tipicamente in piena estate. I lamponi possono essere rossi o neri quando sono maturi, mentre i more passano dal verde al rosso e diventano neri quando sono completamente maturi. Puoi distinguerli perché i frutti di lampone sono vuoti e lasciano dietro una sporgenza a forma di cono quando vengono raccolti, mentre le more sono solide sul gambo. Entrambi i tipi di frutta sono buoni a crudo, nelle marmellate e in tutti i tipi di prodotti da forno; il sapore dolce e aspro di lamponi rende anche una buona aggiunta a un condimento per l'insalata.
  • Gelsi I gelsi assomigliano ai lamponi e alle more, ma crescono sugli alberi, che si trovano negli Stati Uniti orientali e si estendono fino al Canada. I gelsi rossi, che sono originari del Nord America, hanno il sapore più forte. I gelsi neri, un'importazione asiatica che si è naturalizzata in tutto il Nord America orientale, hanno un sapore dolce e dolce con pochissima acidità. I gelsi bianchi, una specie dell'Asia orientale considerata invasiva in Nord America, hanno un sapore leggermente aspro con un tocco di vaniglia. Tutti e tre i tipi possono essere consumati crudi, cotti in crostate e torte o trasformati in vini e cordiali.
  • Juneberries (Serviceberries) . I mirtilli, noti anche come mirtilli, sono bacche viola-bluastro che crescono su piccoli alberi a foglia caduca. Una varietà cresce selvaggia sulla costa orientale; un altro, noto anche come saskatoon, si trova in tutto il Pacifico nord-occidentale. Le Juneberry hanno un aspetto e un sapore molto simile ai mirtilli, ma i semi più grandi conferiscono loro una consistenza leggermente croccante se consumate crude. Sono ottime fonti di ferro, con quasi il doppio dei mirtilli e fanno un'ottima marmellata.
  • Madrone Bacche . L'albero madrone, un sempreverde originario del Pacifico nord-occidentale, è talvolta chiamato il "corbezzolo" per via delle sue vivaci bacche rosse. Tuttavia, i suoi frutti sono più secchi e meno succosi delle fragole e il loro sapore è più simile ai mirtilli. Gustano meglio quando sono completamente maturi e di colore rosso intenso. A causa della loro consistenza asciutta, molti foraggiatori preferiscono gustarli secchi, frullati o in prodotti da forno, piuttosto che crudi.
  • Fragole selvatiche. La fragolina di bosco, Fragaria virginiana, si può trovare in tutti gli Stati Uniti, ad eccezione delle Hawaii. Puoi riconoscere le piante prima che sviluppino la frutta con i loro grappoli di tre foglie frastagliate e fiori bianchi a cinque petali con centri gialli. I frutti sembrano proprio una versione più piccola delle fragole trovate nel negozio di alimentari, ma il loro gusto e aroma sono molto più potenti - i forager dicono che sentirete l'odore dei frutti prima di vederli. Tuttavia, non farti ingannare dalla falsa fragola, Potentilla indica . Queste piante sembrano simili, ma i loro fiori sono gialli, e i loro frutti rossi puntano verso l'alto anziché penzolare sulla vite. Le false fragole sono perfettamente sicure da mangiare, ma non hanno praticamente alcun sapore.

Radici selvatiche e noci

pinoli

Le verdure ei frutti selvatici sono gustosi, ma non forniscono molte calorie. Puoi mettere alla rinfusa i tuoi pasti aggiungendo verdure e noccioline selvatiche come il seguente:

  • Burdock Root (Gobo) . La pianta di bardana, di origine asiatica, è un membro della famiglia dei cardo selvatici che cresce come erba in tutte le parti degli Stati Uniti, ad eccezione del profondo sud. Si trova in genere lungo i bordi delle strade, le sponde del fiume e i bordi dei campi. È una biennale, il che significa che produce foglie nel suo primo anno, poi fiorisce e muore nel suo secondo anno. Ha foglie enormi, sfocate, a gambo lungo, fiori viola e un fittone che può crescere fino a diversi metri di lunghezza e assomiglia a una carota marrone. Questa radice amidacea è la parte commestibile, con un sapore delicato e terroso simile ai carciofi. È più tenero quando viene raccolto alla fine della sua prima stagione di crescita; dopo la fioritura le radici tendono a diventare tenaci e amare. La radice di bardana può essere in umido, saltata in padella, al forno o frullata per zuppe.
  • Arachidi L'arachide non è davvero un nocciolo, ma piuttosto è un tubero che cresce su una pianta perenne che si trova nelle regioni umide e basse in tutta la metà orientale del Nord America. Le arachidi sono meglio raccolte dopo un duro gelo, quando le foglie della pianta sono diventate marroni. È importante reimpiantare alcuni dei tuberi dopo averli scavati, poiché la raccolta della radice uccide la pianta. I tuberi delle dimensioni di un uovo possono essere usati come le patate, ma il loro sapore e consistenza sono più simili alle rape. Sebbene le arachidi siano sicure per la maggior parte delle persone da mangiare, fanno ammalare alcune persone, quindi è meglio avere solo una piccola quantità la prima volta che le provi.
  • Nocciole Le nocciole trovate nel negozio di alimentari, chiamato anche nocciole, crescono sugli alberi coltivati ​​che sono originari dell'Europa. Le nocciole native hanno un aspetto e un sapore simile, ma sono un po 'più piccole. Crescono su due diverse specie di grandi arbusti, la nocciola americana e la nocciola dal becco, che crescono lungo i bordi delle foreste in molte parti del paese tranne che nel sud-ovest. Gli alberi possono essere identificati dalle loro foglie alternate, dentate, ovali e lunghi amenti marroni (fiori maschili). Dovresti indossare i guanti per raccogliere i noccioli, perché crescono all'interno di un rivestimento esterno pungente chiamato involucro, e i suoi capelli fini possono irritare la pelle.
  • Noci di pino Sebbene ci siano molti tipi di pini nel Nord America, solo i pini del sud-ovest producono noci grandi abbastanza da meritare la raccolta. Questi alberi sempreverdi e rigidi tendono a crescere in aree asciutte ad altitudini elevate. La raccolta dei pinoli è complicata, dal momento che è necessario catturarli proprio mentre i coni passano dal verde al marrone; se aspetti ancora, scoiattoli e scoiattoli ti batteranno alle noci. Vecchi vestiti e guanti sono importanti per la raccolta dei pinoli, poiché i coni sono coperti di linfa appiccicosa. Una volta portati a casa i coni, è necessario lasciarli asciugare per alcune settimane, fino a quando non si aprono gradualmente, quindi estrarre con attenzione i dadi e sgusciarli a mano. È un processo ad alta intensità di lavoro, ma per coloro che amano il sapore unico e delicato di queste noccioline, ne vale la pena.
  • Ghiande Che ci crediate o no, la ghianda comune - che può essere trovata sotto i piedi durante i mesi autunnali in tutto il Nord America - è una noce commestibile. Tuttavia, deve essere elaborato prima di mangiare, poiché è pieno di tannini che gli conferiscono un sapore incredibilmente amaro (e possono anche danneggiare i reni). I nativi americani erano soliti rimuovere i tannini sommergendo i dadi in un ruscello. I forager moderni possono farlo bombardando le noci, macinando i nutmeat in pasto e lisciandoli in un barattolo di acqua fresca che viene cambiato ogni giorno per 3-5 giorni. La farina risultante ricca di grassi e proteine ​​ha un sapore delicato, ricco di noci e soddisfacente e può essere trasformata in un porridge o una zuppa per la colazione, fritta in torte alla piastra o utilizzata come sostituto della farina di mais nel pane di mais.

Funghi selvatici

Funghi del bosco che crescono allo stato brado

I funghi rappresentano un dilemma per i foraggiatori. I funghi selvatici possono essere deliziosi, ma possono anche essere incredibilmente pericolosi, soprattutto per i principianti. Molti funghi selvatici contengono veleni mortali e se scambiate un fungo tossico per uno innocuo, potrebbe essere l'ultima cosa che mangiate.

Quindi quando vai a fare i funghi, è particolarmente importante essere assolutamente certi di cosa stai raccogliendo. Assicurati di ricevere una formazione da un esperto prima di provarlo, e porta sempre con te una guida sul campo per aiutarti a identificare i tuoi funghi. E anche se sei assolutamente sicuro di quale fungo hai trovato, è meglio assaggiarne solo una piccola parte e aspettare un giorno o due per assicurarsi che non causi una reazione allergica.

Fortunatamente, alcuni dei funghi più gustosi in natura sono anche tra i più facili da identificare. Scelte popolari per i cacciatori includono:

  • Finferli Questi grandi funghi dorati a forma di fiore si trovano nelle regioni forestali di tutto il paese durante i mesi autunnali. Con la loro carne ferma e aromatica, sono deliziosi saltati su pane tostato e possono anche essere essiccati per dare sapore alle zuppe e alle casseruole. I finferli sono uno dei funghi più facili da identificare perché al posto delle belle "branchie" che si trovano nella parte inferiore della maggior parte dei funghi, hanno creste basse e poco profonde. Tuttavia, è possibile confonderli con il fungo velenoso di Jack-o-Lantern, che ha una forma simile ma ha branchie più fini e un colore arancione più profondo. Un altro modo per distinguerli è che i funghi Jack-o-Lantern crescono in grandi grappoli con gli steli attaccati insieme alla base, mentre i finferli non lo fanno mai. Tuttavia, è importante raccogliere i finferli solo con una guida esperta finché non si è abbastanza familiari con loro per identificarli facilmente.
  • Morels . I funghi di spugnola sono popolari per il foraggiamento perché si trovano solo in natura - non possono essere coltivati. Si trovano in tutto il continente durante i mesi primaverili, tipicamente dentro e intorno ai bordi delle aree boschive. Spesso crescono attorno agli alberi morti o morenti, in particolare gli olmi. Le spugnole sono facili da identificare grazie al cappuccio marrone spugnoso a forma di cono, attaccato alla base dello stelo. Tuttavia, i principianti dovrebbero fare attenzione a non confonderli con due sosia non commestibili: la falsa spugnola, che manca della forma conica della vera spugnola, è leggermente tossica; la spugnola semi-libera, che ha un gambo più lungo e un cappello che si attacca vicino alla cima, può causare sofferenza digestiva per alcune persone. Le spugnole sono deliziose in una frittata, saltate nel burro o pastellate, e possono essere essiccate o congelate per un uso successivo.
  • Maitake . Il fungo senza brancha di maitake, la Grifola frondosa, è spesso conosciuto come "gallina dei boschi" perché cresce in grossi ceppi stratificati che assomigliano vagamente a una gallina marrone seduta su un nido. Il maitake si trova in tutto il nord-est del Nord America durante la caduta, dove cresce intorno alle basi di alberi di legno duro, in particolare querce. Alcuni esemplari di grandi dimensioni possono pesare 10 libbre o più. I funghi hanno un sapore carnoso, affumicato e consistenza soda che è buono in ogni ricetta che richiede funghi.
  • Pollo del bosco . Il pollo del bosco, Laetiporus sulphureus, non è la stessa specie della gallina dei boschi, ma è altrettanto buono da mangiare. Questi grandi funghi piatti sono di colore arancione brillante sulla parte superiore, con una parte inferiore gialla senza branchie ricoperta da minuscoli pori. Si trovano esclusivamente nelle foreste del Nord America orientale, dove crescono a grappoli su alberi di latifoglie vivi o morti, in particolare querce. Se trovi funghi simili a quelli che crescono sulle conifere, non prenderli; sono una specie diversa che può causare avvelenamento. Quando è giovane, il pollo del bosco ha una carne spessa e morbida e un sapore delicato che lo rende un buon sostituto per il pollo. I funghi più vecchi, tuttavia, possono diventare duri e sviluppare un sapore aspro.

Altri tipi di foraggiamento

Ostriche sul mezzo guscio

Le piante non sono gli unici tipi di cibo che puoi trovare in natura. È vero, il foraggiamento non è la stessa cosa della caccia o della pesca - catturare e uccidere animali vivi per il cibo. Molti allevatori amano anche cacciare e pescare, ma sono diverse abilità. Il brivido della caccia e della pesca viene dal sopraffare e sopraffare la tua preda, mentre il brivido del foraggiamento deriva dal trovare qualcosa che è prontamente disponibile, libero per la presa.

Tuttavia, ciò non significa che le piante siano gli unici alimenti disponibili per i foraggiatori. Ad esempio, la pesca di conchiglie - la ricerca di vongole, ostriche e altri molluschi commestibili - è una forma di foraggiamento. Proprio come la caccia e la pesca, lo scavo di molluschi richiede una licenza in molte aree, e ci sono delle regole su dove poter scavare e quanto si può prendere. Tuttavia, per gli amanti del pesce, può essere un modo meno costoso di ottenere molluschi come ostriche, vongole e capesante, che sono spesso costosi da comprare freschi.

Come i raccoglitori che raccolgono le piante, i molluschi devono prendere precauzioni per evitare l'intossicazione alimentare. Molte specie di molluschi ospitano batteri che causano malattie che si moltiplicano rapidamente a temperature elevate. Quindi, per tenere al sicuro le tue catture, dovresti sempre sistemarle in un refrigeratore pieno di ghiaccio, tenerle lontano dal sole diretto e da spazi caldi come un bagagliaio chiuso, e mangiarle prontamente. Inoltre, chiunque abbia qualsiasi tipo di disturbo immunitario, come cancro, diabete o malattia del fegato, non dovrebbe mangiare crudo crostacei.

È anche legale in molte aree a cercare la carne risparmiando e mangiando il pesce. Tuttavia, è molto pericoloso farlo se la carcassa non è fresca, quindi non dovresti tentare di liberare il roadkill a meno che non lo colpisci da solo o abbia visto l'incidente. Dovresti anche chiamare la pattuglia della strada locale prima di prendere in mano una creatura appena uccisa, dato che in alcune zone è illegale spostare un animale morto senza permesso. E una volta arrivato a casa e vestito, dovresti assicurarti di cucinarlo bene per uccidere i batteri.

Tuttavia, purché sia ​​sicuro e legale raccogliere, un singolo cervo da strada può produrre oltre 50 chili di carne di cervo magro e saporito, che costa un minimo di $ 10 al chilo per comprare al dettaglio. Le zampe e le natiche del cervo possono essere fumate per creare versioni selvagge e libere di prosciutto e prosciutto.

Piante velenose da evitare

Hogweed gigante in fiore

I nuovi arrivati ​​al foraggiamento possono facilmente essere portati via, volendo raccogliere e assaggiare ogni pianta che vedono. È importante ricordare che la stragrande maggioranza delle piante - il 93%, secondo l'esperto foraggiatore Green Deane di Eat The Weeds - non è commestibile.

Ecco alcune piante comuni che Deane avverte di non mangiare:

  • Papavero messicano ( Argemone mexicana ) . Questo fiore giallo o bianco con foglie appuntite e spinose cresce in gran parte degli Stati Uniti orientali, fiorendo soprattutto in inverno. Sebbene sia spesso usato nella fitoterapia, non è sicuro da mangiare.
  • Arlecchino Glorybower ( Clerodendrum Trichotomum ) . Questo arbusto produce bacche blu brillante in autunno, ognuna contraddistinta da una vivida struttura rosso-rosata chiamata calice. Cresce in climi da moderati a caldi. I semi e le parti della pianta sono velenosi se ingeriti e il loro trattamento può causare un'eruzione cutanea.
  • Rattlebox ( Crotalaria spectabilis ) . Questa pianta verde con fiori gialli cresce in tutto il sud-est degli Stati Uniti. Prende il nome dal suono sferragliante che i suoi semi fanno nel baccello. Tutte le parti della pianta sono tossiche sia per gli esseri umani che per gli animali.
  • Honeyvine ( Cynanchum laeve ) . Questo vitigno, originario degli Stati Uniti orientali, assomiglia vagamente al vitigno da latte, ma è piuttosto il contrario. La sua linfa può danneggiare gli occhi e le mucose e, se ingerita, può fermare il cuore.
  • Mulberry Weed ( Fatoua villosa ) . Conosciuto anche come granchio peloso, questa pianta invasiva cresce ovunque a est del Mississippi. Ha peli prominenti sulle foglie e sui gambi, che causano un lieve prurito.
  • Fumo della Terra ( Fumaria officinalis ) . Chiamato anche fumo di terra o fumi comuni, questo membro della famiglia di papaveri prende il nome dal colore sfumato, leggermente grigio-blu delle sue foglie. Nel Nord America, si trova principalmente negli stati meridionali e sulla costa occidentale. Può essere usato in medicina e i fiori producono una tintura gialla; tuttavia, è velenoso quando mangiato.
  • Velo da sposa tahitiano ( Gibasis geniculata ) . Questa pianta tropicale dalla fioritura bianca assomiglia vagamente alla pianta commestibile della spiderwort. Tuttavia, è velenoso per cani e gatti, così come per gli umani.
  • Hogweed gigante ( Heracleum mantegazzianum ) . Questa enorme pianta dalla fioritura bianca - alta fino a 14 piedi - è una delle più tossiche esistenti. La sua linfa rende la pelle estremamente sensibile alla luce solare, causando gonfiore e vesciche quasi istantanei che possono portare a cicatrici permanenti. Il contatto con gli occhi può causare cecità temporanea o permanente. Se tocchi questa pianta, dovresti lavare immediatamente l'area accuratamente, tenerla fuori dal sole per almeno due giorni e consultare un medico. Questa specie invasiva può essere trovata nel nord-est dal Maine attraverso la Virginia, così come nel Pacifico nord-occidentale e nella regione attorno al Lago Superiore.
  • Ligustro ceroso o lucido ( Ligustrum lucidum ) . Questo albero sempreverde in fiore è originario della Cina, ma può essere trovato negli stati meridionali dal Maryland al Texas, così come in alcune parti della California e dell'Arizona. I suoi semi sono stati usati nella medicina tradizionale cinese, ma i suoi frutti sono leggermente tossici e si ritiene che i suoi germogli siano gli stessi.
  • Lupino Diffuso ( Lupinus diffusus ) . Questa perenne a fiore blu, chiamata anche lupino Oak Ridge o lupino celeste, cresce in aree aride in tutto il sud-est degli Stati Uniti. Sebbene sia una pianta ornamentale attraente, i suoi semi sono velenosi.
  • Erba di cesto ondulato ( Oplismenus hirtellus ssp. Undulatifolius ) . Questo nativo asiatico a bassa crescita è diventato una pianta invasiva in molte parti del sud. È dannoso per l'uomo ma non per gli animali.
  • Vischio ( serotinum di Phoradendron ) . Questa vite parassita sempreverde con le sue bacche bianche è meglio conosciuta per il suo uso nelle celebrazioni natalizie. Mangiare qualsiasi parte di esso può causare una serie di sintomi, tra cui sonnolenza, visione offuscata, debolezza, nausea, vomito, diarrea e convulsioni.
  • Castor Bean ( Ricinus communis ) . Questa pianta tropicale viene coltivata per il suo seme, il chicco di ricino, che è la fonte di olio di ricino. Tuttavia, questi semi sono estremamente mortali se mangiati crudi perché contengono la ricina velenosa. Anche una piccola quantità di questo può uccidere un adulto entro tre o cinque giorni senza trattamento.
  • Scarlet Sage ( Salvia cocinnea ) . Questa pianta nativa, chiamata anche salvia del Texas o salvia colibrì, cresce nelle zone costiere sabbiose del sud americano. Può essere riconosciuto dal suo gambo quadrato, spirali di fiori rossi lungo una punta e un aroma simile alla salvia. Assomiglia vagamente alla salvia commestibile all'ananas ( Salvia elegans ), chiamata anche salvia mandarino, le cui foglie emanano un odore fruttato una volta schiacciate. Tuttavia, mangiare anche piccole quantità di fiori di salvia scarlatta può causare gravi disturbi intestinali.
  • Butterweed ( Senecio glabellus ) . Da lontano, questa erba dai fiori gialli, che cresce in tutto il sud e l'est degli Stati Uniti, assomiglia alla mostarda selvatica commestibile (parte del genere Brassica ) o al ravanello selvatico ( Raphanus Raphanistrum ). Tuttavia, a differenza di queste piante, non ha un fiore a forma di croce o foglie sandpapery. Contiene un alcaloide velenoso che può danneggiare il fegato.
  • Ortica del cavallo (genere Solanum) . Diverse piante del genere Solanum condividono il nome dell'ortica o della soda tropicale. Solanum viarum e Solanum ciliatum crescono principalmente nel Sud, mentre il solanum carolinense può essere trovato in quasi tutti gli stati. Tutti e tre hanno frutti verdi chiazzati che maturano in rosso o in giallo. Alcuni di loro sono tossici quando sono verdi, altri quando sono maturi. La cosa più sicura è evitarli tutti in ogni momento.

Regole per il foraggiamento

Ricerca di funghi gallinacei a piedi gialli

A questo punto dovrebbe essere chiaro che il foraggiamento è una di quelle cose che dovresti fare solo se sei pronto a farlo nel modo giusto. Per essere un forager di successo, è necessario sapere come proteggere la propria sicurezza identificando sia le piante sicure che quelle dannose senza possibilità di errore. Devi anche sapere come proteggere l'ambiente, quindi le piante selvatiche che mangi oggi saranno ancora lì per altri forager in futuro.

Foraggiare la sicurezza

Prima di mangiare qualsiasi pianta selvatica, ci sono quattro passi importanti che devi compiere. Il sistema di Deane per ricordare i quattro passaggi, delineato in Eat the Weeds, utilizza l'acronimo ITEM: Identification, Time, Environment, and Method.

  1. Identificazione La prima regola del foraggiamento è che non dovresti mai e poi mai mangiare una pianta che non puoi identificare oltre ogni possibilità di dubbio. Deane sottolinea che non bisogna mai fare affidamento sulle immagini delle guide o sul web per l'identificazione, perché le piante non sono sempre come le loro immagini. La stessa pianta può avere un aspetto diverso in climi diversi e molte piante commestibili hanno parenti non commestibili che sembrano molto simili. Quindi, per essere sicuri che una pianta sia sicura da mangiare, dovresti sempre verificare con un esperto locale - qualcuno che sa non solo quali piante sono commestibili, ma che aspetto hanno quelle piante nella tua specifica area del paese. Col tempo, mentre sviluppi le tue abilità di foraggiamento, imparerai a riconoscere le piante da solo - ma anche gli esperti dovrebbero prendersi il tempo necessario per controllare attentamente una pianta ogni volta che la incontrano e assicurarsi che sia quella che pensano di essere.
  2. Periodo dell'anno . Parte dell'identificazione di una pianta è assicurarsi che stia crescendo o producendo frutta nel momento giusto dell'anno. Se la pianta che hai in mente normalmente fiorisce a giugno, ma quella che hai appena trovato sta sbocciando a settembre, ciò potrebbe significare che stai effettivamente osservando una pianta diversa che è molto simile. D'altra parte, potrebbe significare che c'è qualcosa nella pianta che non conosci. Ad esempio, il cespuglio di Agazzino, Pyracantha coccinea, fiorisce e produce frutta solo una volta all'anno nelle regioni settentrionali, ma in Florida fiorisce due volte l'anno, in primavera e in autunno. Quindi, se una pianta non sta facendo ciò che si aspetta che stia facendo per il periodo dell'anno, è necessario consultare un esperto per scoprire perché prima di mangiare da esso.
  3. Ambiente Ci sono due ragioni per controllare l'ambiente di una pianta. Innanzitutto, l'ambiente può aiutarti a identificare la pianta, perché la maggior parte delle piante ha preferenze precise in termini di acqua, suolo, sole e temperatura. In secondo luogo, è importante assicurarsi che l'acqua e il terreno che circonda la pianta non siano inquinati. Per esempio, una pianta che cresce in discesa da una grande autostrada è probabilmente innaffiata dal deflusso della strada, che può contenere tracce di benzina e altre sostanze chimiche che potrebbero rendere pericolosa la pianta da mangiare. Le piante che crescono sui campi da golf, nei parchi cittadini o persino sul prato di un vicino potrebbero essere trattate con pesticidi tossici che potrebbero renderle insicure. Identificare possibili inquinanti nell'ambiente di una pianta è spesso più complicato dell'identificazione della pianta stessa, ma è altrettanto importante per assicurarsi che la pianta sia sicura da mangiare.
  4. Metodo di preparazione . Molte piante selvatiche che sono tecnicamente commestibili devono essere preparate con cura per adattarle al cibo. Le ghiande, discusse sopra, sono un esempio. Altre piante devono essere sbucciate, imbevute di acqua salata o cotte più volte. Quindi, prima di mangiare qualsiasi pianta selvatica, devi sapere non solo che è commestibile, ma che cosa devi fare per renderlo commestibile.

Deane sottolinea che anche dopo aver seguito il suo processo di "catalogazione", è ancora meglio provare solo un po 'di una pianta selvatica la prima volta che la mangi. Anche una pianta che è nota per essere sicura per la maggior parte delle persone può innescare allergie o intolleranze alimentari per alcuni - e se non l'hai mai provata prima, non hai modo di sapere se sei uno di loro.

Gli esperti consigliano di esporsi a una sola nuova pianta alla volta - idealmente, non più di una al giorno - in modo che se si ha una reazione, si può essere sicuri di ciò che l'ha provocata. Inizia strofinando la pianta contro la pelle per vedere se provoca una eruzione cutanea. Se non lo fa, sfregalo contro le tue labbra e vedi se c'è qualche reazione. Se non c'è ancora alcun problema, puoi iniziare a degustare un po 'della pianta - solo pochi morsi per cominciare - e vedere se causa qualche effetto negativo nel giorno successivo o due.

Anche se non hai alcuna reazione la prima volta che provi una pianta, Deane consiglia di limitarti a piccole porzioni nelle prime volte in cui la mangi. A volte una reazione allergica non si manifesta fino a quando il tuo corpo non è stato esposto a una sostanza una volta prima. Se hai mangiato qualche morso senza effetti negativi due o tre volte di fila, puoi sentirti sicuro di fare di questa pianta selvatica una parte normale della tua dieta.

Etica foraggiamento

Quando si coltiva, non è solo importante proteggersi dalle piante nocive - è anche importante proteggere l'ambiente in cui sono cresciute le piante. Con il foraggiamento etico, puoi aiutare a garantire che sia tu che gli altri foraggiatori sarete in grado di raccogliere dallo stesso punto per gli anni a venire.

L'etica del foraggiamento fondamentalmente scende al rispetto, in quattro modi diversi:

  1. Rispetto per la legge . Il foraggiamento senza permesso è una forma di furto e puoi essere arrestato per questo. Il foraggiamento è spesso proibito su terreni statali o federali, a meno che non sia il tuo unico modo di sopravvivere. Le riserve naturali, anche se non sono di proprietà dello stato, sono anche vietate, poiché il loro scopo è proteggere le specie selvatiche. Quindi, prima di iniziare a cercare il foraggiamento, devi imparare dove è permesso e dove è proibito - e poi seguire quelle regole. Se hai qualche dubbio, scopri chi possiede la proprietà e chiedi loro.
  2. Rispetto per i futuri visitatori . A meno che tu non stia cercando il tuo giardino, la terra su cui ti trovi non è il tuo parco giochi privato. Altri foraggiatori e amanti della natura lo visiteranno in futuro, quindi lascia che la terra sia bella per loro come speri di trovarla nel tuo prossimo viaggio. Non lasciare i rifiuti e prendere in considerazione l'idea di portare con sé una borsa per raccogliere e smaltire i rifiuti lasciati dai visitatori precedenti. Se devi scavare un buco per raccogliere una pianta, riempila quando hai finito. E soprattutto, non spogliare mai tutte le piante - o tutti i tipi di piante - da un'area. Prendi solo quello che ti serve, così ce ne sarà ancora per gli altri.
  3. Rispetto per la pianta . Impara come raccogliere in modo sostenibile, in modo che la crescita della pianta in un'area rimanga sana. Per i principianti, scopri quali piante nella tua zona sono rare o in via di estinzione e lasciale rigorosamente da sole. Raccogliere piante classificate come specie a rischio non è solo immorale, è illegale. Ma anche se una pianta è abbondante, dovresti raccoglierla in un modo che faccia il minor danno possibile. Invece di spogliare tutte le foglie da una pianta, prendi solo un germoglio o due o tre foglie da diverse piante. Per evitare di danneggiare la pianta, taglia le foglie con un coltello affilato o delle cesoie piuttosto che strapparle e sterilizza i tuoi strumenti per evitare di diffondere malattie. Scavare una pianta per raccogliere le radici di solito la uccide, quindi non farlo se non sei sicuro che ci sono molte piante nella zona e uccidere una coppia non ucciderà l'intera colonia. Se vuoi assicurarti che una specie particolare sopravviva e resti abbondante, salva alcuni dei suoi semi e spargili nell'area la prossima volta che torni.
  4. Rispetto per l'ecosistema . Conosci le erbacce, le erbe, i cespugli e gli alberi nella tua zona e quale ruolo giocano ciascuno nell'ecosistema. Scopri quali sono piante native e quali sono invasive, così come quelle che aggiungono sostanze nutritive al terreno e che le riducono. Scopri i modi in cui una determinata pianta forma relazioni reciprocamente vantaggiose con altre piante, con insetti e con animali. Più conosci il ruolo di una pianta nel suo ecosistema, meglio puoi capire quando è ragionevole raccoglierlo e quando è meglio lasciarlo da solo.

Imparare di più sul foraggiamento

Fiddleheads forgiati

L'unico modo per foraggiare in sicurezza è imparare da un esperto - quindi la domanda è, dove puoi trovarne una? Un buon punto di partenza è su Foraging.com. Questo sito ha un enorme elenco di link a gruppi di foraggiamento in diverse parti del paese, che offrono di tutto, dai tour a piedi informali, alle lezioni su vasta scala e persino ai campi di caccia per bambini. Il sito può anche aiutarti a trovare una grande varietà di altre risorse per imparare di più sul foraggiamento, inclusi libri, siti Web, mailing list e app.

Per gli abitanti delle città, un'altra possibile risorsa è una gilda di foraggiamento urbano. Molti proprietari di case con alberi da frutto nei loro cantieri non possono mangiare tutto ciò che producono, quindi il frutto in più cade a terra e marcisce. In molte città, gruppi organizzati di allevatori raccolgono il frutto in eccesso - con il permesso - e lo mettono a frutto. Alcuni dei gruppi più affermati organizzano incontri settimanali di raccolta e forniscono deroghe sia ai forager che ai proprietari di immobili per garantire che nessuno venga denunciato per un incidente, come cadere da una scala o essere punti dalle api.

Alcuni allevatori urbani traggono profitto dalla loro spigolatura. Ad esempio, i proprietari della Urban Forage Winery di Minneapolis, nel Minnesota, trasformano le piante foraggiate in vini artigianali e sidri che vendono nel loro negozio. Altri, come gli Urban Farmers di San Francisco e gli Urban Gleaners di Portland, Oregon, donano il cibo che vendono alle banche alimentari locali.

Un'altra grande risorsa per i forager urbani è Falling Fruit, una mappa interattiva che mostra dove trovare alberi da frutto e altre piante commestibili disponibili per la raccolta. I suoi creatori, i foragers Caleb Philips e Ethan Welty, hanno costruito la mappa utilizzando le informazioni provenienti da banche dati comunali, gilde foraggiamento e gruppi di giardinaggio urbano. È possibile ingrandire e fare clic su un punto particolare per ottenere una descrizione della pianta disponibile lì, spesso con dettagli come quando deve essere raccolto e se è necessario chiedere il permesso al proprietario. I singoli utenti possono modificare la mappa per aggiungere altre piante che conoscono nei loro quartieri.

Il sito di Falling Fruit non si limita alle piante selvatiche. Ci sono voci per alveari, fonti d'acqua pubbliche e persino cassonetti per rifiuti in cui è possibile trovare prodotti in scatola scartati. In un'intervista al programma radiofonico pubblico The Salt, Welty afferma che un utente ha persino pubblicato un luogo per la caccia agli scoiattoli grigi - una specie invasiva - e una ricetta per prepararli.

Parola finale

Il foraggiamento non è per tutti. Ci vuole tempo, impegno e allenamento per imparare tutto ciò che c'è da sapere su come raccogliere piante selvatiche in sicurezza. Devi trovare un esperto locale che ti possa insegnare, e devi anche avere accesso a posti legali per il foraggio - sulla tua terra, in spazi pubblici o su terreni privati ​​dove i proprietari lo permettono. Per alcune persone, non vale la pena quando è così facile andare a comprare frutta e verdura fresca al supermercato.

Per gli altri, però, il brivido di mangiare cibo che hai trovato e raccolto da te - gratuitamente - rende ogni duro lavoro utile. E oltre ai soldi che puoi risparmiare, il foraggiamento offre la possibilità di provare nuovi cibi e sperimentare una connessione diretta con la natura che i prodotti del negozio di alimentari non possono fornire.

Hai mai mangiato piante selvatiche?


Investire a lungo termine - Strategia di investimento e allocazione per età

Investire a lungo termine - Strategia di investimento e allocazione per età

La pianificazione finanziaria è considerata da molti come un'operazione critica che facilita investimenti sicuri e obiettivi finanziari sia a breve che a lungo termine. Alcuni addirittura elevano le capacità di pianificazione finanziaria a una forma d'arte con eleganza e stile.Ma qualunque sia l'etichetta applicata per garantire un obiettivo finanziario, il processo di pianificazione è costante e si estende per molti decenni. G

(Soldi e affari)

Come smettere di preoccuparsi per il denaro

Come smettere di preoccuparsi per il denaro

La preoccupazione per il denaro è stata così radicata nella nostra cultura oggi che è letteralmente diventata un'epidemia.Odio come mi sento quando mi preoccupo dei soldi, e so che lo faccio troppo spesso. So anche che è malsano e può facilmente diventare una cattiva abitudine. Lo stress e la mancanza di sonno che soffro influenzano anche altre aree della mia vita. Epp

(Soldi e affari)