it.lutums.net / 7 motivi per cui l'oleodotto Keystone XL deve essere approvato

7 motivi per cui l'oleodotto Keystone XL deve essere approvato


Durante la passata campagna presidenziale, il Pipeline Keystone XL è diventato un calcio politico. Da quel momento, il percorso pianificato dell'oleodotto è stato modificato per evitare potenziali danni alla falda di Ogallala ed è attualmente in attesa dell'approvazione finale da parte del Dipartimento di Stato.

Molti americani, tuttavia, sono sorpresi di apprendere che il gasdotto Keystone esiste già, trasportando dal 2010 590.000 barili di petrolio greggio "pesante" al giorno, 2.148 miglia dalle sabbie bituminose che circondano Hardisty, Alberta, Canada a Steele City, Nebraska e successivamente a holding a Patoka e una raffineria ConocoPhillips a Wood River, Illinois. Il Keystone, di proprietà di TransCanada, è uno dei tanti oleodotti grezzi che attualmente attraversano il confine tra Stati Uniti e Canada, comprese le linee Express e Enbridge.

Due espansioni pianificate del gasdotto Keystone XL: una controversa linea da 1, 170 miglia attraverso Baker, Montana a Steele City, Kansas e fino a Cushing, in Oklahoma, e una seconda linea da 485 miglia da Cushing alle raffinerie della costa del Golfo nelle città texane del Texas Port Arthur e Houston - hanno lanciato battaglie politiche tra repubblicani e democratici, ambientalisti e "grande petrolio", e singoli proprietari terrieri e stati che esercitano diritti di dominio eminenti. Il 22 marzo 2012, il presidente Obama ha annunciato la sua approvazione per l'espansione di Cushing / Costa del Golfo e ha esortato i regolatori a "accelerare" le necessarie approvazioni necessarie per iniziare la costruzione. Un anno dopo, annunciò che sarebbe arrivata una decisione sulla parte settentrionale del gasdotto.

Motivi per approvare l'estensione del gasdotto settentrionale

È difficile determinare l'impatto reale e / o probabile dell'estensione della Pipeline XL dalla retorica emanata dai vari lati della controversia. Tuttavia, i seguenti punti sul petrolio e altre forme di energia del carbonio - così come il loro impatto sulle politiche degli Stati Uniti - sono generalmente condivisi da entrambe le parti e, da un punto di vista pragmatico, giustificano l'approvazione dell'estensione:

1. L'evoluzione della società dipende dalla conversione di energia
Nel suo articolo del 2006 "History of Energy" per The Franklin Institute, il Dr. James Williams ha scritto che "lo standard di vita e la qualità della civiltà sono proporzionali alla quantità di energia che una società usa". Di conseguenza, le società non ridurranno volentieri la quantità di energia necessaria per mantenere le loro economie esistenti. La ricerca, l'acquisizione e la protezione di fonti energetiche stabili a lungo termine sono fondamentali per la sicurezza economica e geografica degli Stati Uniti.

2. L'ossidazione del carbonio rimarrà la fonte di energia primaria per il 21 ° secolo
Dall'alba della specie, la legna da ardere (biomassa rinnovabile) ha fornito l'energia per riscaldare le nostre case e cucinare il cibo, gradualmente sostituita da combustibili fossili a partire dalla rivoluzione industriale. Secondo le principali statistiche mondiali sull'energia del 2012 dell'Agenzia internazionale dell'energia, i combustibili di carbonio continuano a fornire oltre il 90% del consumo totale di energia mondiale di 8.677 Mtep (milioni di tonnellate equivalenti di petrolio), ovvero quasi 14.1 trilioni di chilowattora. Carbone, petrolio e gas naturale rimangono la principale fonte di energia per il mondo, fornendo i due terzi dell'energia mondiale oggi rispetto al 12, 7% stimato dai biocarburanti. Gli Stati Uniti consumano circa il 20% dell'energia mondiale, con solo il 4, 5% circa della popolazione mondiale.

3. Trilioni di dollari sono in gioco
Trilioni di dollari vengono investiti in strutture e macchine in tutto il mondo che dipendono da combustibili di carbonio esistenti (carbone, petrolio e gas naturale). Questi beni non possono essere abbandonati economicamente, né facilmente convertiti ad altre fonti di energia. Di conseguenza, i paesi industrializzati (compresi gli Stati Uniti) cercano di passare gradualmente a fonti energetiche più rispettose dell'ambiente, massimizzando al contempo l'efficienza del processo di ossidazione del carbonio e riducendo al minimo le emissioni nocive. Allo stesso tempo, nuove fonti di idrocarburi, in particolare di petrolio, entro i confini degli Stati Uniti e il continente nordamericano, continueranno ad essere ricercate, sviluppate e sfruttate a fini economici e geopolitici.

4. Può aiutare gli Stati Uniti a diventare indipendenti dall'energia
La produzione di petrolio e gas dalle nuove tecniche di perforazione orizzontale e dalla tecnologia del fracking potrebbe rendere gli Stati Uniti indipendenti dall'energia entro il 2020. L'Agenzia internazionale dell'energia ha previsto nel novembre 2012 che gli Stati Uniti sostituissero l'Arabia Saudita come il principale produttore mondiale di petrolio entro la fine del decennio. Alcuni analisti ritengono che gli Stati Uniti smetteranno di importare petrolio a seguito delle nuove forniture. L'estensione nord della XL Pipeline è necessaria per trasportare "olio a tenuta leggera" dal Montana e da altri stati occidentali oltre al pesante petrolio greggio delle sabbie bituminose di Athabasca.

5. L'olio dalle sabbie di catrame di Athabasca sarà prodotto indipendentemente
Con l'aumento del prezzo mondiale del petrolio, le fonti non convenzionali di petrolio e gas naturale sono diventate economiche. Circa 1, 7 milioni di barili al giorno di greggio pesante sono stati prodotti dalle sabbie bituminose di Athabasca nel 2011 e la produzione aumenterà nei prossimi anni. Le sabbie bituminose di Alberta rappresentano il 98% delle riserve accertate di petrolio del Canada (oltre 188, 7 miliardi di barili) - oltre il 30% del PIL di Alberta - e hanno generato più di $ 3 miliardi di royalties per il governo nel 2010 e nel 2011.

Gli ingegneri prevedono che le sabbie bituminose possano sostenere una produzione giornaliera di 2, 5 milioni di barili per 186 anni. A causa dei ritardi nell'approvazione del gasdotto Keystone XL, il primo ministro canadese Stephen Harper ha proposto un oleodotto alternativo all'interno dei confini canadesi che trasporterà il petrolio da Alberta sulla costa della British Columbia per essere spedito in cisterne verso la Cina.

6. Controllare l'accesso al petrolio canadese è strategicamente importante per gli Stati Uniti
Mentre le fonti domestiche di petrolio sono aumentate, il bisogno di energia sta aumentando anche in tutto il mondo. La raffinazione dell'olio di sabbie bituminose all'interno degli Stati Uniti per uso interno o esportazione rafforza la cooperazione economica tra il Canada e gli Stati Uniti, pur mantenendo importanti opzioni per questi ultimi di indirizzare il prodotto raffinato verso alleati "amici". Tuttavia, un oleodotto canadese alla British Columbia, come proposto dal primo ministro canadese, elimina le potenziali risorse petrolifere e riduce l'influenza degli Stati Uniti.

7. Una pipeline è il modo migliore per trasportare l'olio su lunghe distanze
La pipeline Keystone XL proposta trasporterà circa 800.000 barili di greggio al giorno, all'incirca l'equivalente di 3.750 carichi di camion cisterna, erogando un carico ogni 25 secondi tutto il giorno, esclusi i camion in transito da e verso raffinerie su autostrade e ponti in necessità di riparazione e sostituzione. Alcuni hanno sostenuto le autobotte per trasportare l'olio se la condotta non è approvata. Sebbene più costose, le ferrovie offrono flessibilità di consegna non disponibile con un gasdotto, semplicemente reindirizzando i treni verso diversi terminali.

Tuttavia, la sostituzione della capacità della XL Pipeline richiederebbe dieci treni da 225 auto al giorno (cinque caricati e cinque scaricati), esclusi i treni in transito che percorrono in alcuni casi più di 1.000 miglia tra il carico e lo scarico. Ogni treno dovrebbe avere una lunghezza di circa due chilometri e un quarto e richiedere da cinque a sei locomotive con emissioni corrispondenti. Inoltre, gli oleodotti hanno un tasso di sversamento inferiore per barile trasportato rispetto a treni, camion o chiatte.

Impatto ambientale

Mentre l'approvazione delle estensioni del gasdotto Keystone ha un senso economico e strategico, la prova è incontrovertibile che il crescente uso di carburanti di carbonio è un importante contributo al riscaldamento globale e ai cambiamenti climatici. Nonostante l'opinione pubblica generale che il legame tra riscaldamento globale e le nostre attività è incerto, il consenso schiacciante degli scienziati del clima (97, 4%) concorda sul fatto che "il riscaldamento globale è causato dall'uomo". Secondo l'Agenzia per la protezione dell'ambiente degli Stati Uniti, il riscaldamento continuativo avere conseguenze drastiche sulla vita umana:

  • Riduzione del 5% al ​​15% delle rese agricole attualmente coltivate
  • Da 3% a 10% di aumento della quantità di pioggia che cade durante gli eventi di precipitazione più intensi
  • Dal 5% al ​​10% di diminuzione dei flussi di fiumi in alcuni fiumi tra cui l'Arkansas e il Rio Grande
  • Dal 200% al 400% di aumento nelle aree a rischio di incendio negli Stati Uniti occidentali

Semplicemente parlando, la nostra società globale sta e sta razziando la dispensa di combustibili fossili costruita dalla natura su eoni, liberando milioni di tonnellate di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera e sconvolgendo l'equilibrio tra il carbonio rilasciato nell'atmosfera e il carbonio consumato dall'atmosfera per fotosintesi.

Inoltre, l'effetto di una fuoriuscita della pipeline XL potrebbe essere devastante per un'intera regione di canadesi e americani. L'oleodotto espanso trasporterà un petrolio greggio ricco di carbonio e un diluito (bitume diluito), che è potenzialmente molto più dannoso per l'ambiente in caso di sversamenti. L'oleodotto si avvicinerebbe pericolosamente al sistema acquifero delle High Plains settentrionale, un'importante fonte di acqua potabile e - poiché le falde acquifere, a differenza dei fiumi, non possono essere dragate o rimosse dal petrolio - una fuoriuscita qui potrebbe sminuire gli effetti delle fuoriuscite di gasdotti in Yellowstone del Montana River (2011) e Michigan's Kalamazoo River (2010). E nonostante le fuoriuscite di gasdotto siano in genere molto più piccole di sversamenti legati a chiatte o altri mezzi di trasporto, sono molto più frequenti. In effetti, il 43% del volume di tutte le fuoriuscite di petrolio tra il 1980 e il 2002 proveniva dai gasdotti, secondo l'EPA. Durante lo stesso periodo, gli oleodotti hanno versato ogni anno 37 volte di più delle cisterne, secondo Dagmar Schmidt Etkin di Environmental Research Consulting.

Tuttavia, l'opposizione al XL Pipeline ignora la realtà politica ed economica del ruolo dei combustibili a base di carbonio nella società moderna. L'olio di sabbie bituminose sarà prodotto dal Canada indipendentemente da come o se il prodotto si trasferisce negli Stati Uniti, quindi l'effetto ambientale sull'atmosfera rimarrà immutato da qualsiasi decisione sulle estensioni del gasdotto negli Stati Uniti. Gli sforzi ambientali per ridurre le emissioni di CO2 sarebbero più efficaci sostenendo e introducendo normative che riducono le emissioni e accelerano la transizione verso carburanti alternativi.

Azioni governative per compensare le emissioni di carbonio

Con l'approvazione delle estensioni del gasdotto Keystone XL, l'assistenza finanziaria fornita dal governo federale alle attività di cattura e sequestro del carbonio (CCS) pubblico / privato attraverso l'American Recovery and Reinvestment Act (AARA) dovrebbe essere mantenuta e aumentata. Questi progetti mirano a ridurre e catturare le emissioni alla fonte e a separare la CO2 dannosa dall'atmosfera.

Ci sono molte altre iniziative governative per ridurre la nostra impronta di carbonio:

  • Sviluppo continuo di risorse energetiche alternative "non-carbone" . Queste alternative includono vento, energia solare, maree e energia nucleare. Collettivamente, queste fonti producono circa l'8% dell'energia consumata oggi, con l'energia nucleare che fornisce la maggioranza (6%). Mentre l'aumento dell'uso dell'energia nucleare sarà rallentato fino a quando non sarà considerato più sicuro e capiremo come immagazzinare i rifiuti radioattivi, sole, vento e fonti d'acqua non inquinanti, rinnovabili ed efficienti. Sfortunatamente, la tecnologia non ha ancora sviluppato metodi economici per fornire e distribuire applicazioni su larga scala. Tuttavia, l'Associazione europea dell'industria fotovoltaica prevede che l'energia solare possa fornire il 26% dell'energia mondiale entro il 2040.
  • Miglioramento delle attività di conservazione del combustibile . Gli standard CAFE (Corporate Average Fuel Economy) rilasciati dal Dipartimento dei trasporti (DOT) e dall'Agenzia per la protezione dell'ambiente (EPA) il 28 agosto 2012 richiedono automobili nuove e autocarri leggeri a una media di 54, 5 miglia a gallone per modello dell'anno 2025. Oggi l'obiettivo raddoppierà il consumo di carburante dei veicoli, facendo risparmiare ai consumatori quasi 1, 7 trilioni di dollari alla pompa e riducendo il consumo di petrolio di due milioni di barili al giorno. La tendenza politica nel passato è stata quella di allentare gli standard quando i prezzi del petrolio sono diminuiti (1986-1988), ignorando l'impatto ambientale dell'aumento del chilometraggio. Né gli Stati Uniti né il mondo possono continuare questa pratica.
  • Standard più elevati per le emissioni di CO2 dagli impianti di utilità . Mentre molte delle emissioni nocive derivanti dalla combustione di carbone (biossido di zolfo e biossido di azoto) possono essere controllate dalla tecnologia esistente, catturare e immagazzinare le emissioni di CO2 è costoso e dipende dal successo degli sforzi della CCS. L'aumento degli standard per le emissioni di anidride carbonica spingerebbe efficacemente le utility a investire in ricerca e tecnologia e incoraggerà la transizione verso un combustibile fossile più pulito, il gas naturale, che è più abbondante e più pulito da bruciare finché non saranno disponibili fonti energetiche alternative.
  • Incentivi per la conservazione dell'energia . Secondo Amory Lovins, fisico, scienziato ambientale e presidente del Rocky Mountain Institute, la conservazione attraverso comprovate tecnologie per l'edilizia e l'industria - isolamento degli alloggi, illuminazione a LED, elettrodomestici ultrasmart - ripaga più velocemente di nuove fonti di approvvigionamento, spreca molta meno energia, e darebbe impulso a posti di lavoro e crescita economica. Sostituire gli attuali incentivi fiscali per l'industria del carbonio con incentivi individuali per la conservazione e i combustibili puliti ha senso.

Parola finale

Risolvere il problema ambientale richiederà tutta l'ingenuità, la creatività e la determinazione universale dell'umanità per ridurre e eventualmente invertire gli attuali livelli di emissioni prima che si verifichi un disastro irrecuperabile. La posta in gioco è alta e il risultato rimane incerto. Le estensioni Pipeline Keystone XL danno un senso economico e ambientale alla luce delle alternative disponibili oggi. Allo stesso tempo, gli americani e il resto del mondo devono perseguire politiche energetiche che consentano il continuo progresso di ogni nazione riducendo al contempo la minaccia di disagio, forse l'estinzione, alle generazioni future.

Cosa ne pensi? Sei disposto ad accettare i rischi del nucleare, per esempio, o uno standard di vita ridotto per salvare il pianeta?


10 campi di grande carriera per il futuro

10 campi di grande carriera per il futuro

Scegliere la giusta carriera può impedirti di sperimentare delusioni quando si cerca un lavoro. C'è così tanta competizione per i posti di lavoro in questo momento e scarsa crescita dell'occupazione in molti settori. Questo è il motivo per cui è importante trovare una carriera in crescita e non in contrazione.Quin

(Soldi e affari)

Proprietà frazionata di case per vacanze, aeromobili, barche e yacht

Proprietà frazionata di case per vacanze, aeromobili, barche e yacht

Hai mai sognato di possedere una casa vacanza a Pebble Beach, in California o in un castello di montagna ad Aspen, in Colorado? Piuttosto che combattere le linee di sicurezza all'aeroporto, forse il tuo sogno è quello di salire sul tuo aereo e andare dove vuoi, quando vuoi.I piaceri, una volta pensati per essere goduti solo dai ricchi - case di vacanza, aerei e yacht - sono possibili per più persone oggi.

(Soldi e affari)