it.lutums.net / 10 miti legali sulla pianificazione immobiliare - come Wills & Trust funziona davvero

10 miti legali sulla pianificazione immobiliare - come Wills & Trust funziona davvero


Volontà, testamento biologico e trust possono essere fonte di confusione. Ecco perché abbiamo creato una semplice checklist per la pianificazione immobiliare che copre i costi, gli strumenti, i certificati e le tasse. Ma ci sono ancora molti miti che possono far deragliare i tuoi piani.

Come adulto responsabile, è nel tuo migliore interesse avere almeno un piano di proprietà immobiliare in atto in ogni momento. Capire ciò di cui hai bisogno, ciò di cui non hai bisogno e il modo in cui tutte le parti lavorano insieme non è sempre facile, soprattutto se non hai un background legale. Mentre è sempre meglio parlare con un avvocato, ecco alcuni miti comuni da evitare.

Dissolvere i miti comuni sulla pianificazione e le intenzioni immobiliari

Mito 1: È più economico fare testamento / volontà di volontà / fiducia per conto mio.

I testamenti sono, a prima vista, documenti relativamente semplici da creare. Gli standard legali che devono soddisfare sono in genere abbastanza semplici e includono requisiti di base come la firma scritta, la firma e la verifica di due testimoni. Per risparmiare denaro, le persone spesso scelgono di creare testamenti o altri strumenti di pianificazione immobiliare da soli, senza la guida di un avvocato esperto in pianificazione immobiliare. Tuttavia, il risparmio delle tasse dell'avvocato creando i propri dispositivi di pianificazione immobiliare può essere in definitiva più costoso.

La maggior parte delle persone conosce il testamento, anche se non ne ha mai avuto la possibilità di crearne uno. Le testamentarie sono strumenti chiave nella pianificazione patrimoniale, un'area della legge che ti consente di controllare ciò che accade a te, alla tua famiglia e ai tuoi beni se perdi capacità o muori. Le testamentarie svolgono un ruolo chiave in qualsiasi piano immobiliare, anche se non sono gli unici strumenti e potrebbero non essere la parte più importante del tuo piano. Sapere come fare un testamento è semplice, ma sapere come crearlo è molto diverso rispetto alla creazione del documento stesso.

Quando si tratta di qualsiasi tipo di pianificazione legale o finanziaria, i costi che devi considerare derivano sia dalle spese iniziali che dai costi o risparmi futuri. Determinare quanto costa un piano di proprietà richiede considerazione dei costi associati a non avere un piano, o avere un piano che è incompleto o imperfetto.

Costi di realizzazione di un piano:

Il prezzo di creazione di un piano di successione si differenzia in modo significativo in base alla posizione, alle esigenze e circostanze individuali e ad altri fattori.

Ad esempio, se assumi un avvocato per aiutarti a creare un testamento oggi, puoi aspettarti di spendere diverse centinaia di dollari o più. Un piano di proprietà più completo con più documenti e revisioni in corso, mentre la legge o le circostanze personali cambiano, potrebbe costare diverse migliaia di dollari nel corso della tua vita. D'altra parte, se tu fai un testamento tu stesso scaricando un modulo pre-compilato e riempiendo gli spazi vuoti, potresti non pagare quasi nulla.

Ma cosa succede dopo? Il probate è il processo legale che si applica alla proprietà di una persona lasciata dopo la morte. Questo processo richiede tempo, solitamente sei mesi o più, così come le persone per gestirlo. La persona che gestisce una successione di successioni è nota come amministratore, esecutore o rappresentante personale e in genere riceve una commissione fissa o una parte del valore della proprietà come pagamento.

Gli esecutori di solito assumono procuratori legali per consigliarli durante il processo di successione spesso complicato. La proprietà paga le tasse dell'avvocato legale. Vi sono anche i costi amministrativi di deposito e gestione del caso di prova, il pagamento di tutte le tasse patrimoniali applicabili e il pagamento di eventuali commissioni o costi associati al mantenimento della proprietà fino a quando la proprietà non viene distribuita ai nuovi proprietari.

La pianificazione immobiliare copre anche la possibilità che tu possa perdere capacità prima della morte. Se ciò dovesse accadere, il tuo piano includerà strumenti che indirizzano le tue cure mediche, nominano qualcuno per gestire il tuo patrimonio e designano un tutore per prendersi cura dei tuoi figli minori. Costa denaro creare e implementare questi dispositivi di pianificazione patrimoniale e i costi variano notevolmente. In generale, più grande e complicata è la proprietà, maggiori sono i costi.

Costi di non fare un piano:

Se non si effettua un testamento o un piano di successione non si paga alcun costo iniziale. Ma, il processo di transazione di successione e successione avverrà ancora, ei costi associati possono essere più alti, a volte in modo significativo.

Ad esempio, è abbastanza comune per le persone non aver fatto piani immobiliari di alcun tipo, specialmente quando sono giovani. Diciamo che un giovane genitore single viene lasciato ricoverato in ospedale e inabilitato dopo un incidente stradale. Cosa succede a suo figlio? Chi paga le spese per l'assistenza all'infanzia? E i suoi soldi? Chi paga le bollette? Chi decide che tipo di cure o trattamenti medici riceve?

Questi tipi di domande devono essere risolti, ma poiché non esiste un piano immobiliare, non ci sono indicazioni chiare. Qualcuno dovrà chiedere al tribunale di prendere tali decisioni o nominare qualcuno che lo faccia. I costi di un tale processo possono essere significativi.

Ad esempio, senza un piano di successione, non esiste una guida chiara su chi dovrebbe prendere decisioni per conto del genitore incapace o chi diventa il tutore del bambino. Per questo motivo, un tribunale dovrà tenere audizioni per effettuare tali determinazioni. Se i familiari o altre parti interessate non sono d'accordo su chi debba essere il tutore e l'udienza diventi polemica, le spese processuali e le spese legali possono gonfiarsi sostanzialmente. Anche questi processi richiedono molto tempo e possono danneggiare le relazioni familiari in modo irreparabile.

Un altro esempio di come la creazione di un piano di proprietà non può costare denaro a lungo termine è il costo delle eredità mal gestite o sprecate. Ad esempio, se muori senza un piano di proprietà, i tuoi figli piccoli riceveranno le loro eredità non appena diventeranno 18. Saranno quindi l'unico decisore su come viene speso quell'eredità.

I giovani adulti che improvvisamente ereditano denaro sono notoriamente cattivi nella gestione finanziaria e possono facilmente sperperare eredità considerevoli. Mentre un buon piano immobiliare può difendersi da un tale evento fornendo eredità nel tempo o sotto la supervisione di un manager responsabile, morire senza un piano non prevede tali protezioni.

Poi ci sono le situazioni in cui le persone fanno i loro piani di proprietà da soli. Mentre questo potrebbe risparmiare sui costi iniziali, ci sono rischi sostanziali. Come, ad esempio, sai di aver realizzato correttamente i tuoi strumenti di pianificazione immobiliare? Se si decide di fare testamento senza l'assistenza di un avvocato, si rischia la possibilità che la volontà non soddisfi gli standard legali necessari o che non fornisca protezioni efficaci.

Gli standard legali dello stato, per esempio, non richiedono che tu chiami un esecutore nel tuo testamento, né ti chiedono di nominare un tutore per un bambino. Ma, se fai testamento e lasci fuori queste importanti disposizioni, potresti costare più denaro alla tua tenuta perché dovrai chiedere al tribunale di compiere ulteriori passi per rispondere alle domande a cui non hai risposto. Il tempo e i soldi associati alla risposta a queste domande possono facilmente costare al vostro patrimonio più che se aveste pagato un avvocato per aiutarvi a creare un piano efficace.

Mito 2: testamenti e testamento biologico sono la stessa cosa.

Uno dei miti più comuni che circonda la volontà e la pianificazione patrimoniale nasce dalla confusione tra un testamento biologico e un'ultima volontà e un testamento. Mentre i due strumenti di pianificazione immobiliare sembrano simili, servono a scopi completamente diversi.

Un testamento biologico è un tipo di direttiva anticipata: un documento legale che si fa in previsione di perdere capacità o capacità di comunicare. Le direttive anticipate ti consentono di fare delle scelte su chi gestirà le tue finanze, si prenderà cura dei tuoi figli o prenderà le tue decisioni sanitarie per te. Più specificamente, il testamento biologico consente di scegliere il tipo di assistenza sanitaria che si desidera accettare o rifiutare e di comunicare i propri desideri ai propri operatori sanitari. Il testamento biologico ha effetto solo se sei ancora in vita e non sei in grado di fare o comunicare scelte e non avere alcun effetto sui tuoi affari dopo la tua morte.

Un'ultima volontà e testamento non ha nulla a che fare con le tue scelte di assistenza sanitaria oi tuoi preparativi per la possibilità che tu possa perdere capacità. I wills diventano effettivi solo dopo la tua morte e non fanno nulla per proteggerti se ti ammali o sei coinvolto in un incidente che ti lascia incapace. Wills ti consente di fare delle scelte sulla tua proprietà e sulla tua famiglia che avranno effetto solo dopo la tua morte, non prima.

Mito 3: ho bisogno di pianificare una lettura della mia volontà.

Una lettura della volontà è uno di quei grandi dispositivi immaginari che, pur essendo drammatico e avvincente, non ha nulla a che fare con le leggi attuali. La tua famiglia sarà in grado di leggere la tua volontà dopo la tua morte ma non lo faranno riunendosi in una stanza per ascoltare il tuo avvocato che legge il documento ad alta voce. Oggi, l'unico posto in cui troverai una lettura del testamento è in un film, in uno show televisivo o in un romanzo.

Dopo che qualcuno è morto, qualcun altro deve portare la volontà di quella persona in un tribunale di successione. Una volta depositata presso il tribunale, la volontà diventa parte di un nuovo caso di successione e sarà soggetta all'esame del tribunale (e del pubblico). Durante il processo di omologazione, un tribunale stabilirà se la volontà soddisfi gli standard legali. Se è così, i termini della volontà determinano cosa succede alla tenuta. In caso contrario, le leggi sull'intestino dello stato controllano.

I casi probabili sono documenti pubblici: chiunque desideri può ispezionare la volontà come parte del record del caso. Mentre le letture private della volontà potevano essere comuni in tempi in cui i tassi di alfabetizzazione erano più bassi ed era più difficile notificare parenti lontani, oggi non sono praticati e non sono richiesti dalle leggi di successione di nessuno stato. Se il tuo cuore è impostato su una lettura della tua volontà, potrebbe essere possibile che il tuo avvocato di successione faccia tali accordi per te, ma il processo è superfluo.

Mito 4: solo i ricchi / malati / i vecchi hanno bisogno di testamento.

A parte il disagio che deriva dal confronto con la mortalità, un ostacolo mentale che impedisce alle persone di creare una volontà o un piano di proprietà è l'idea che questi strumenti sono necessari solo se sei ricco, malato o vecchio. Se è vero che hai bisogno di un piano immobiliare più urgente se fai parte di questi gruppi, i giovani adulti, gli adulti sani e le persone che non hanno molti soldi hanno ancora bisogno di testamento e di un piano di successione.

Se ti interessa ciò che accade alla tua famiglia dopo la tua morte o la tua incapacità, hai bisogno di un piano di proprietà. Se vuoi fare delle scelte su chi eredita la tua proprietà, hai bisogno di un piano di successione. Se vuoi proteggersi da conflitti familiari distruttivi che potrebbero insorgere dopo la tua morte o la tua incapacità, hai bisogno di un piano di proprietà. Nessuno di questi problemi è strettamente il dominio dei ricchi, degli anziani o dei malati.

Anche se sei un giovane adulto con pochi possedimenti, senza figli, senza coniuge e in ottima salute, non hai modo di sapere cosa porterà il futuro. Se non hai un piano, non hai modo di assicurarti che queste domande rispondano alla tua soddisfazione.

Mito 5: ho già fatto testamento, quindi non ho bisogno di nient'altro

Un testamento è un importante documento di pianificazione immobiliare, ma non è l'unico strumento di cui hai bisogno, né può essere un sostituto per strumenti che servono ad altri scopi.

Un'ultima volontà e un testamento hanno effetto solo dopo la tua morte. Fino ad allora, non serve quasi a nulla. Ad esempio, se ti ammali e hai bisogno di qualcuno per gestire i tuoi affari finanziari, o hai bisogno di qualcuno che parli con i tuoi medici delle opzioni di assistenza sanitaria, la tua volontà non ti aiuterà.

Ogni dispositivo di pianificazione patrimoniale serve uno o più scopi specifici e molti di questi scopi non possono essere risolti con altri strumenti. Ad esempio, un trust vivente può permetterti di prendere decisioni ereditarie che non saranno rivelate in prova, ma non ti permettono di nominare un esecutore per il tuo patrimonio. Una volontà, d'altra parte, ti consente di nominare un esecutore e fare scelte di eredità, ma le tue decisioni non rimarranno private.

Quindi, fare un'ultima volontà e testamento è un ottimo primo passo, ma avrai bisogno di ulteriori strumenti di pianificazione immobiliare se vuoi dare a te stesso e alla tua famiglia tante protezioni e benefici il più possibile.

Mito 6: Non ho bisogno di scrivere un testamento perché posso semplicemente dire alla gente quello che voglio.

Un altro tropo popolare nella narrativa è la volontà orale. La scena si svolge tipicamente con un personaggio morente che racconta i suoi ultimi desideri ai membri della famiglia amorevole che si sono riuniti per stare con lei nei suoi ultimi momenti. Come le letture della volontà, questi scenari sono drammatici, ma non sono un riflesso accurato delle moderne leggi sulla pianificazione patrimoniale.

Una minoranza di stati (circa 20) consente ancora alle persone di fare testamenti orali, o nuncapativi, ma con limitazioni significative. Ad esempio, mentre lo stato di Washington ti consente di creare un testamento orale se soddisfi criteri specifici, puoi utilizzare solo un testamento orale per disporre di beni personali fino a $ 1.000 in valore totale. (Se si è nelle forze armate o si lavora su una nave mercantile è possibile utilizzare una volontà orale per smaltire sia gli stipendi che le proprietà personali senza il limite di $ 1.000.) In secondo luogo, devono essere presenti due testimoni competenti. Terzo, devi essere nella tua ultima malattia, nel senso che devi fare la tua volontà orale mentre sei ammalato dalla malattia o dalla ferita che porta alla tua morte. In quarto luogo, qualcuno deve annotare i termini della tua volontà orale e presentare tale documento a un tribunale di successione entro sei mesi dalla tua morte. In quinto luogo, qualsiasi coniuge o figlio lasciato deve essere informato della presentazione della volontà orale in modo che possano contestarne le condizioni.

In altre parole, mentre è vero che i testamenti orali sono consentiti in alcuni stati, non sono un sostituto facile per un testamento e un testamento adeguatamente redatti. Anche se vivi in ​​uno stato che consente il testamento orale, devi comunque creare una volontà scritta.

Mito 7: ho già fatto un piano di successione, quindi non ho bisogno di fare altro.

Se hai già creato un piano immobiliare, dovresti congratularti con te stesso. Hai fatto un passo che la maggior parte delle persone non riesce mai a prendere e ha fatto delle scelte che proteggeranno te e la tua famiglia.

Ma avere un piano in atto non è abbastanza. Ora è necessario rivedere e aggiornare periodicamente il piano per assicurarsi di ottenere le migliori protezioni possibili. Molto può cambiare nel tempo e ci sono diversi motivi per cui potrebbe essere necessario modificare i piani o gli strumenti che hai già realizzato.

  • Le tue circostanze . Un piano di proprietà deve adattarsi alle esigenze e alle circostanze individuali. Come cambia la tua vita, così dovrebbe essere il tuo piano. Ad esempio, se hai creato un piano quando eri single e ora sei sposato, devi cambiare il piano per riflettere le tue nuove circostanze matrimoniali. Allo stesso modo, se diventi divorziato, hai un figlio, subisci un cambiamento significativo nella tua vita finanziaria o ti viene diagnosticata una grave malattia, è probabile che tu debba apportare delle modifiche al tuo piano.
  • I tuoi desideri Anche se non ti sposerai, non divorzi, non hai un figlio o subisci altri importanti cambiamenti di vita, potresti aver bisogno di cambiare il tuo piano immobiliare perché hai cambiato idea. Se vuoi che qualcun altro agisca come tutore di tuo figlio, vuoi lasciare di più in beneficenza o qualsiasi altra cosa, dovresti cambiare il tuo piano quando non corrisponde più ai tuoi desideri.
  • La legge . Anche se la tua vita e i tuoi desideri cambiano, potresti ancora dover aggiornare il tuo piano a causa di cambiamenti nella legge. Le modifiche legali alla pianificazione immobiliare possono arrivare in qualsiasi momento. Anche se sei a conoscenza dei cambiamenti, può essere difficile determinare se si applicano a te. Il modo migliore per sapere se è necessario modificare il piano a causa di cambiamenti nella legge è di avere un avvocato di pianificazione immobiliare assistervi. Il tuo avvocato di solito ti terrà informato su eventuali modifiche alle leggi sulla pianificazione immobiliare e ti dirà quando è necessario apportare una modifica.

Mito 8: Posso evitare l'omologazione se faccio testamento.

Probate non sono sempre così lunghe e costose come molti credono, ma anche il processo di omologazione più semplice può durare mesi e comportare spese significative. Se si desidera creare un piano di proprietà che vi aiuterà a ridurre al minimo o evitare l'omologazione, ci sono modi per farlo. Ad esempio, un buon trust vivente revocabile è comunemente usato esattamente per questo scopo.

Un'ultima volontà e un testamento, d'altra parte, non fa nulla per aiutarti a evitare l'omologazione. Qualunque cosa tu dica nel tuo testamento o quanto sia complicato il tuo patrimonio, la tua volontà deve essere sottoposta a un tribunale di successione dopo la tua morte. Questo è l'unico modo per un tribunale di determinare se la tua volontà è legalmente valida e l'unico modo per garantire che le tue scelte siano applicate.

Mito 9: I miei figli possono sfidare la mia volontà se non li lasciamo in eredità.

È possibile per le persone sfidare un testamento, ma è più complicato di quanto si possa pensare. Per contestare un testamento, devi soddisfare alcuni requisiti legali di base. In primo luogo, devi dimostrare di essere "in piedi", nel senso che sei qualcuno che eredita dal testamento corrente o che avrebbe ereditato dal defunto se il testamento corrente non fosse legalmente valido. In generale, i bambini hanno quasi sempre in piedi perché di solito hanno il diritto di ereditare da una proprietà se il deceduto muore senza testamento o se la volontà lasciata non è legalmente valida.

In secondo luogo, per sfidare una volontà devi avere un motivo legalmente riconosciuto per cui ritieni che la volontà non sia valida. Questi motivi, chiamati motivi, includono il testatore (la persona che fa il testamento) privo di capacità, l'inviato non sarà la versione più aggiornata e non riuscirà a soddisfare i requisiti legali necessari.

Ma, non essendo soddisfatto dei termini di un testamento, o infelice delle eredità che lascia, non si qualifica come motivo per metterlo in discussione. Quindi, a meno che i tuoi figli non possano mostrare sia la posizione che i motivi, non possono contestare o invalidare le tue scelte semplicemente perché a loro non piacciono.

Mito 10: il governo erediterà la mia proprietà se non avrò una volontà o un piano di proprietà.

È vero che il tuo governo statale potrebbe ereditare la tua proprietà, un processo chiamato escheat, ma non succede molto spesso. Ogni stato ha leggi che determinano cosa succede alla tua proprietà se muori senza volontà, chiamate leggi della successione intestata. Queste leggi predeterminano chi eredita la tua proprietà in base a chi sopravvive dopo la morte.

Per esempio, se muori lasciando dietro di sé nessun coniuge superstite ma due figli superstiti, ogni bambino erediterà metà della tua proprietà. L'unico modo in cui un governo erediterà la tua proprietà è se muori intestato (senza testamento) e non hai parenti sopravvissuti identificabili. In questo caso il tuo stato erediterà tutta la tua proprietà.

Anche se non hai parenti viventi identificabili, puoi comunque evitare di escheat creando un testamento. Fintanto che decidi di creare un testamento, preferibilmente come parte di un piano patrimoniale completo, puoi prendere qualsiasi decisione di ereditarietà che ti piace. Se lo fai, il tuo patrimonio passerà come vuoi e non sarà ereditato dallo stato a meno che non sia la tua scelta.

Parola finale

Se sei come la maggior parte delle persone, pensare alla morte probabilmente sembra piacevole come eseguire l'auto-odontoiatria. Tuttavia, essere un adulto responsabile richiede molte attività che altrimenti non desideriamo svolgere, e la pianificazione della successione è una di quelle. Se crei un piano di successione, puoi essere sicuro di aver adottato misure per proteggere te e la tua famiglia.

D'altra parte, se rimandare la pianificazione immobiliare troppo a lungo o scegliere di non creare un piano, si lascia agli altri la possibilità di prendere decisioni importanti per te senza sapere (o controllare) quali sono quelle scelte o chi fa loro.

Per ulteriori informazioni, consulta: Cos'è la pianificazione immobiliare - Nozioni di base e lista di controllo per costi, strumenti, probati e imposte.

Hai storie dell'orrore sulla pianificazione immobiliare fallita? Qualche consiglio da aggiungere?


Come organizzare meglio il trucco - 5 consigli essenziali

Come organizzare meglio il trucco - 5 consigli essenziali

Quando sei totalmente ossessionato dai prodotti di bellezza, acquistare e campionare gli ultimi prodotti non è un problema, ma provare a memorizzarli tutti. Il mio cassetto per il trucco è invaso da prodotti di bellezza, dai vecchi preferiti in standby agli acquisti d'impulso che non mi piacciono più. S

(Soldi e affari)

Modi per salvare e conservare l'acqua a casa (interni e esterni)

Modi per salvare e conservare l'acqua a casa (interni e esterni)

Nella primavera del 2015, i californiani furono costretti a iniziare a pensare molto attentamente a quanta acqua usavano. Dopo quattro anni di siccità, il governatore Jerry Brown ha imposto restrizioni idriche in tutto lo stato, ordinando a città e paesi di ridurre il loro consumo d'acqua in media del 25%.

(Soldi e affari)