it.lutums.net / Storia della bolla di sapone Dot-Com e come evitare un altro

Storia della bolla di sapone Dot-Com e come evitare un altro


In meno di due decenni, Internet ha cambiato le nostre vite incommensurabilmente. Tra l'alterare quasi ogni altro aspetto della nostra vita, dallo shopping, alla comunicazione, alla ricezione di notizie, Internet ha influenzato il modo in cui il business si è evoluto. Molte aziende e start-up affermate hanno fatto milioni di dollari da Internet, e molti altri sperano di fare lo stesso.

Tuttavia, le aspettative eccessivamente ottimistiche degli imprenditori sulle potenzialità di Internet hanno creato la famigerata "bolla dot-com" (nota anche come "bolla di Internet") della seconda metà degli anni '90. Un'altra bolla potrebbe essere in arrivo se non stiamo attenti.

Capire la bolla di Internet degli anni '90

Durante la fine del 20 ° secolo, Internet ha creato un atteggiamento euforico nei confronti degli affari e ha ispirato molte speranze per il futuro del commercio online. Per questo motivo, sono state lanciate molte società Internet (note come "dot-com") e gli investitori hanno ritenuto che una società operante online avrebbe avuto un valore di milioni.

Ma, ovviamente, molti dot-com non sono stati un successo strepitoso, e la maggior parte di quelli che hanno avuto successo sono stati altamente sopravvalutati. Di conseguenza, molte di queste aziende si sono bloccate, lasciando gli investitori con perdite significative. In effetti, il crollo di questi titoli Internet ha accelerato il crollo del mercato azionario del 2001 ancor più degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001. Di conseguenza, il crollo del mercato ha costato agli investitori una cifra enorme di $ 5 trilioni.

Nel complesso, tra la metà e la fine degli anni '90, le aspettative della società su ciò che Internet poteva offrire erano irrealistiche. Dai singoli sognatori alle grandi aziende, gli imprenditori di Internet erano innamorati dei sogni di diventare milionari (o miliardari) di dot-com. In generale, questi imprenditori sono stati ispirati da aziende come Amazon, eBay e Kozmo. Ovviamente, per ogni azienda che è cresciuta fino a diventare un'attività multimilionaria, centinaia di altri hanno fallito.

Molti investitori hanno scioccamente ignorato le regole fondamentali di investimento nel mercato azionario, come l'analisi dei rapporti P / E, lo studio delle tendenze del mercato e la revisione dei piani aziendali. Invece, gli investitori e gli imprenditori si sono preoccupati di nuove idee che non avevano ancora dimostrato di avere un potenziale di mercato. Inoltre, hanno ignorato i segni evidenti che la bolla stava per scoppiare, come indicato da Larry Elliott, direttore economico di "The Guardian".

Fattori che hanno portato alla bolla Dot-Com Burst

Ci sono stati due fattori principali che hanno portato allo scoppio della bolla di Internet:

  1. L'uso delle metriche che hanno ignorato il flusso di cassa . Molti analisti si sono concentrati su aspetti delle singole aziende che non avevano nulla a che fare con il modo in cui hanno generato entrate o il loro flusso di cassa. Ad esempio, una teoria è che la bolla di Internet scoppiò a causa di una preoccupazione per la "teoria della rete", che affermava che il valore di una rete aumentava esponenzialmente con l'aumentare della serie di nodi (computer che ospitavano la rete). Sebbene questo concetto avesse senso, trascurava uno degli aspetti più importanti della valutazione della rete: la capacità dell'azienda di utilizzare la rete per generare liquidità e produrre profitti per gli investitori.
  2. Scorte significativamente sopravvalutate . Oltre a concentrarsi su metriche non necessarie, gli analisti hanno utilizzato moltiplicatori molto alti nei loro modelli e formule per valutare le società Internet, il che ha portato a valori non realistici e eccessivamente ottimistici. Sebbene gli analisti più conservatori non siano d'accordo, le loro raccomandazioni sono state praticamente soffocate dalla schiacciante campagna pubblicitaria della comunità finanziaria sui titoli di Internet.

La più grande banca del mondo, HSBC Holdings, ha condotto una ricerca sui rapporti P / E delle aziende più recenti e tecnologicamente avanzate. Secondo le loro scoperte, queste nuove società sono state sopravvalutate del 40%. In effetti, l'unico modo in cui queste azioni avrebbero potuto essere adeguatamente valutate sarebbe se le loro entrate crescessero dell'80% all'anno per cinque anni. Tuttavia, questo sarebbe probabilmente stato uno standard impossibile per qualsiasi azienda, dato che anche Microsoft ha solo una media di poco superiore al 50% all'anno.

Internet Bubble 2.0?

Sembra che forse il mondo non abbia imparato le sue lezioni dalla prima bolla di Internet. L'introduzione dei social media ha portato a una nuova ossessione di Internet che potrebbe trasformarsi in un'altra crisi di dot-com. Quattro importanti attori stanno contribuendo a questa ondata di dot-com.

1. Facebook
Facebook ha un valore di $ 84 miliardi e può essere valutato a $ 100 miliardi quando lo stock diventa pubblico. Tuttavia, questa valutazione non sembra essere supportata da strumenti di valutazione come il modello di sconto sui dividendi, che afferma che il valore di una società dovrebbe essere basato sul suo reddito netto attuale e futuro.

Per illustrare questo punto, considera che l'anno scorso Facebook si è vantato che i suoi introiti pubblicitari erano di circa $ 1, 86 miliardi. Tuttavia, non hanno mai rivelato l'utile dell'azienda, che era probabilmente molto più basso dei ricavi pubblicitari. Pertanto, è difficile credere che la società valga quasi $ 100 miliardi quando il suo reddito netto è probabilmente 100 volte inferiore.

2. Twitter
Twitter è un'altra società di social networking che sta lottando per cavarsela. Twitter non ha trovato un metodo significativo per guadagnare un profitto, anche se ha più di 200 milioni di utenti attivi. Nel frattempo, è tenuto a galla dai contributi degli investitori. Alcune persone sono arrivate al punto da ipotizzare che Twitter sia effettivamente uno schema di Ponzi.

Tuttavia, gli investitori non sembrano tenere conto dei guadagni quando apprezzano Twitter. In effetti, le valutazioni della Silicon Valley pongono il valore di Twitter tra $ 8 e $ 10 miliardi, nonostante il fatto che non abbia un flusso di entrate significativo.

3. LinkedIn
LinkedIn recentemente è diventato pubblico lo scorso anno. Durante l'IPO, le azioni di LinkedIn sono state emesse a $ 45 per azione. Oggi le sue azioni sono scambiate a oltre $ 90, indicando che gli investitori si aspettano un alto tasso di rendimento dalle loro azioni.

Sfortunatamente, ci sono prove che la società potrebbe essere alla testa di una bolla, proprio come molti dei suoi pari. Innanzitutto, LinkedIn opera su un piccolo margine di profitto e ha generato meno di $ 2 milioni di profitti nel 2010. Tuttavia, nonostante i suoi modesti profitti, LinkedIn è stato valutato a $ 9, 6 miliardi nel suo primo giorno di negoziazione.

4. Groupon
Groupon è stato un sito Web di grande successo, ma la sua redditività potrebbe calare. Sebbene Groupon abbia generato più liquidità rispetto a molte altre società Internet, la popolarità dei suoi servizi e delle entrate future potrebbe non essere molto promettente.

Per la maggior parte, le preoccupazioni relative alla redditività a lungo termine di Groupon derivano in gran parte dal fatto che molti commercianti sono insoddisfatti dei risultati del modello Groupon. In effetti, il 40% delle aziende che utilizzano Groupon ha dichiarato che non avrebbero più utilizzato il sito e solo poco più della metà ha approfittato del proprio accordo con il fornitore del giorno della transazione.

Pertanto, Groupon potrebbe essere in guai seri se non trova un modo per fornire risultati migliori ai propri clienti, come dimostra il fatto che il suo prezzo delle azioni è sceso di recente sotto il prezzo IPO di $ 20, che è quasi la metà del suo massimo di 52 settimane .

Evitare un'altra bolla di Internet

Considerando che l'ultima bolla di Internet costava trilioni di investitori, farsi prendere in un altro è tra le ultime cose che un investitore vorrebbe fare. Per prendere decisioni di investimento migliori (ed evitare di ripetere la cronologia), ci sono importanti considerazioni da tenere a mente.

1. La popolarità non eguaglia il profitto
Siti come Facebook e Twitter hanno ricevuto un sacco di attenzione, ma questo non significa che valga la pena investire. Piuttosto che concentrarsi su quali aziende hanno più buzz, è meglio indagare se una società segue solidi fondamentali aziendali.

Anche se le azioni Internet calde spesso andranno bene a breve termine, potrebbero non essere affidabili come investimenti a lungo termine. A lungo termine, le scorte di solito hanno bisogno di una fonte di reddito forte per ottenere buoni risultati come investimenti.

2. Molte aziende sono troppo speculative
Le aziende vengono valutate misurando la loro redditività futura. Tuttavia, gli investimenti speculativi possono essere pericolosi, in quanto le valutazioni a volte sono eccessivamente ottimistiche. Questo potrebbe essere il caso di Facebook. Dato che Facebook potrebbe guadagnare meno di $ 1 miliardo l'anno in profitti, è difficile giustificare la valutazione dell'azienda a $ 100 miliardi.

Non investire mai in una società basata unicamente sulla speranza di ciò che potrebbe accadere a meno che non sia supportato da numeri reali. Invece, assicurati di disporre di dati validi a supporto di tale analisi o, almeno, di aspettative ragionevoli di miglioramento.

3. I modelli aziendali sani sono essenziali
In contrasto con Facebook, Twitter non ha un modello di business redditizio, o un vero metodo per fare soldi. Molti investitori non erano realistici riguardo alla crescita dei ricavi durante la prima bolla di Internet, e questo è un errore che non dovrebbe essere ripetuto. Non investire mai in una società che manca di un solido modello di business, tanto meno un'azienda che non ha nemmeno capito come generare entrate.

4. I fondamentali aziendali di base non possono essere ignorati
Nel determinare se investire in una società specifica, ci sono diverse variabili finanziarie solide che devono essere esaminate, come il debito complessivo della società, il margine di profitto, i dividendi e le previsioni di vendita. In altre parole, ci vuole molto più di una buona idea per un'azienda di avere successo. Ad esempio, MySpace era un sito di social networking molto popolare che ha perso oltre 1 miliardo di dollari tra il 2004 e il 2010.

5. Correlazione con il mercato azionario è la chiave
Al fine di valutare la relazione tra l'azienda e il mercato azionario, valutare il coefficiente beta dell'azienda. Il valore beta è un coefficiente correlativo storico che indica il grado in cui il titolo cambia con l'economia. Ad esempio, un valore beta di 0, 5 indica che per ogni volta che il mercato aumenta, lo stock aumenta della metà.

Tuttavia, le società Internet e altri titoli tecnologici tendono ad avere coefficienti beta molto più elevati della media (molto più grandi di 1, 0) e, di conseguenza, tendono a subire perdite significative durante una recessione. Pertanto, è necessario considerare la potenziale volatilità e le tendenze economiche prima di investire in azioni di Internet.

Parola finale

La nuova tecnologia crea quasi invariabilmente una bolla. Anche se è facile farsi coinvolgere in tendenze come i social media, i blog e l'e-commerce, è importante non lasciarsi prendere dall'entusiasmo quando si effettuano investimenti. Invece, ricorda gli errori del passato e renditi conto che esiste ancora il potenziale per perdere denaro investendo in una potenziale bolla.

Non c'è niente di sbagliato nell'investire in società Internet. Ma avvicinati a loro come faresti con qualsiasi altro potenziale investimento, con un occhio al bilancio e alla redditività, piuttosto che al ronzio circostante.

Pensi che ci stiamo dirigendo verso un'altra bolla di Internet?


Come risparmiare sui servizi di capelli, bellezza e unghie

Come risparmiare sui servizi di capelli, bellezza e unghie

Mentre molte persone pensano ai servizi di bellezza e di cura come spese frivole, la verità è che il tuo aspetto personale può fare un'enorme differenza nelle tue finanze. Quando si guarda e si sente attraente, si ha più fiducia in se stessi, che è qualcosa che datori di lavoro e colleghi apprezzeranno.Tutt

(Soldi e affari)

14 Automobili di lusso sorprendentemente convenienti - Le migliori corse sotto $ 40.000

14 Automobili di lusso sorprendentemente convenienti - Le migliori corse sotto $ 40.000

La tua corsa è necessaria per un aggiornamento?Gli acquirenti di auto frugali presumono che le auto di lusso non abbiano posto nei loro garage o passi carrai. In molti casi, hanno ragione. Acquistare più auto di quanto tu possa permettersi è uno dei modi più facili e più evitabili per indebitarsi. Più

(Soldi e affari)