it.lutums.net / Come creare e proteggere il tuo copyright digitale quando vendi online

Come creare e proteggere il tuo copyright digitale quando vendi online


Artisti, artigiani, designer, scrittori, cantanti e creativi di ogni banda vendono le loro creazioni online ogni giorno. Se vendi tramite il tuo sito web, un mercato online come Etsy o eBay, o in una fiera d'arte locale, avere una conoscenza di base della legge sul copyright può essere una risorsa straordinaria.

Se sei preoccupato per gli altri che violano i tuoi diritti d'autore o vuoi sapere se puoi vendere legalmente la tua "fan art", è essenziale una base fondamentale nella legge sul copyright.

Si prega di notare che qualsiasi discussione sul copyright o altre questioni legali non è mai un sostituto per la consulenza legale di un avvocato qualificato. Se hai bisogno di consigli specifici su un problema di copyright che stai avendo, parla con un avvocato.

Spiegazione dei diritti d'autore

I diritti d'autore sono una sorta di proprietà intellettuale o IP. La proprietà intellettuale è proprietà che nasce da un processo creativo, come uno sforzo artistico, un atto di invenzione o qualsiasi creazione della mente. Come per le proprietà personali, i proprietari di IP hanno il diritto di utilizzare le loro proprietà come desiderano. Allo stesso tempo, le persone che non possiedono l'IP non hanno il diritto di usarlo a meno che non venga data l'autorizzazione dal proprietario dell'IP.

I diritti d'autore si applicano a opere d'autore o espressioni artistiche, come articoli, libri, disegni, dipinti, sculture, film, canzoni, software per computer, piani architettonici e persino danze coreografate. I proprietari del copyright hanno il diritto esclusivo di utilizzare le loro proprietà protette, così come si riservano il diritto esclusivo di utilizzare la propria auto, le scarpe o la propria casa.

Come creare un copyright

Il processo di creazione di copyright è semplice. Se hai mai scritto, disegnato o creato qualcosa, hai già i diritti d'autore sulla tua creazione. Questo perché i diritti d'autore vengono creati automaticamente, purché vengano soddisfatti due requisiti di base:

  1. Crei un'opera originale . Finché il tuo lavoro è tuo, hai i diritti d'autore su di esso immediatamente dopo la sua creazione. Ad esempio, se scrivi una storia breve, sei il detentore del copyright di quella storia non appena la scrivi. Non è necessario registrarsi, vendere, spedire o intraprendere altre azioni per possedere i diritti d'autore per il lavoro. La legge sul copyright afferma che il tuo lavoro è protetto da copyright non appena lo crei.
  2. Apponi, attacca o posiziona la creazione su un supporto . Non puoi copyright un'idea e la tua idea originale non è protetta da copyright fino a quando non la apponi su un supporto fisico o tangibile. Il mezzo può essere praticamente qualsiasi cosa, dalle parole scritte a mano su carta ai disegni o disegni creati digitalmente. Finché la tua idea esiste in qualcosa di diverso dalla tua testa, è protetta da copyright.

Protezioni sul copyright

Un copyright non è una singola protezione. Piuttosto, è una raccolta di diritti e abilità che tu, come proprietario di un'opera protetta da copyright, goditi. Come altre forme di proprietà, è possibile acquistare, vendere, trasferire, concedere in licenza e cedere i propri diritti d'autore, o parti di essi, per qualsiasi lavoro. Mentre ci sono alcune limitazioni sui tuoi diritti come detentore del copyright, come il fair use e la prima vendita (vedi sotto), ci sono protezioni esclusive offerte a tutti i proprietari di copyright:

  • Riproduzione Un proprietario del copyright è l'unica persona che può riprodurre o copiare l'opera, ad esempio facendo copie di un libro, di una fotografia o di un dipinto. Chiunque riproduca il tuo lavoro, o addirittura una parte del lavoro, senza la tua autorizzazione viola i tuoi diritti d'autore.
  • Distribuzione . Il detentore del copyright ha il diritto di distribuire e vendere riproduzioni o copie.
  • Prestazioni pubbliche . Se crei un'opera, come una sceneggiatura o un film, hai il diritto esclusivo di eseguire quel lavoro in pubblico. Nota, tuttavia, questo diritto controlla solo le prestazioni pubbliche. Quindi, se vendi copie digitali di un film che hai realizzato, non puoi impedire ad altri di guardarlo in privato, anche se devono avere il tuo permesso se desiderano mostrarlo in un ambiente pubblico.
  • Public Display . Come le esibizioni pubbliche, le esibizioni pubbliche del tuo lavoro sono esclusivamente tue. Quindi, se una galleria d'arte vuole mostrare le tue fotografie, deve avere il tuo permesso di farlo. Ma, se vendi stampe del tuo lavoro, gli acquirenti possono mostrarle nelle loro case poiché tali schermi non sono pubblici.
  • Opere derivate . Hai il diritto esclusivo di creare opere derivate della tua opera protetta da copyright. Ad esempio, se scrivi un libro, hai il diritto di creare e vendere poster, magliette e altri articoli simili basati su quel libro.

Registrazione del copyright

Tu, come creatore di un'opera originale, non devi registrare quel lavoro con l'Ufficio copyright degli Stati Uniti per detenerne il copyright. Non appena crei il tuo lavoro, sei il proprietario del copyright.

Ma possedere i diritti d'autore e farli rispettare sono due cose diverse. Uno degli aspetti strani della legge sul copyright deriva dalla registrazione. Anche se i diritti che hai come proprietario del copyright entrano in vigore non appena crei il lavoro, e non vi è alcun obbligo di registrare il lavoro per possederne i diritti d'autore, non puoi presentare una causa per proteggere il tuo lavoro se non ti sei registrato esso.

Sebbene tu possa adottare alcune misure per proteggere il tuo lavoro, ad esempio la presentazione di una notifica di rimozione DMCA, non puoi chiedere a un tribunale di emettere un'ingiunzione o assegnare un risarcimento danni - presentando una causa - finché non ti sei registrato.

La registrazione di qualsiasi lavoro protetto da copyright è semplice. È necessario registrare il proprio lavoro tramite l'Ufficio del copyright degli Stati Uniti e farlo in modo elettronico o tramite posta. La registrazione costa $ 35 a $ 55 se lo fai da solo, o più se assumi un avvocato per farlo per te. Ogni registrazione individuale richiede tra 6 e 15 mesi per essere elaborata, dopodiché riceverai una notifica che il tuo lavoro è stato registrato.

La registrazione di un lavoro offre una serie di vantaggi oltre a permetterti di presentare una causa per proteggere il tuo lavoro:

  • Stabilire un record pubblico . Se dovessi proteggere o contestare la tua rivendicazione di violazione del copyright, la registrazione stabilisce una chiara registrazione pubblica di quando hai creato e registrato il tuo lavoro, oltre a ciò che il lavoro comporta.
  • Stabilire la validità del reclamo . Se documenti il ​​tuo copyright entro cinque anni dalla pubblicazione del tuo lavoro, i tribunali presumeranno che la tua rivendicazione sul copyright e le affermazioni fatte al suo interno siano vere. Ciò significa che se qualcuno vuole contestare il tuo reclamo, spetta allo sfidante mostrare le prove per dimostrare che le tue affermazioni e dichiarazioni sono false.
  • Recuperare le spese legali e i danni statutari . È possibile recuperare le spese legali e i danni legali in una causa per violazione solo se si registra per la registrazione del proprio lavoro entro tre mesi dalla pubblicazione. In caso contrario, qualsiasi azione legale per violazione da parte tua sarà limitata ai danni effettivi.
  • Registrati con le dogane e la protezione dei confini degli Stati Uniti . La registrazione di un lavoro con USCBP consente all'agenzia di proteggere dalle copie in violazione del proprio lavoro dall'importazione nel Paese. Tuttavia, è necessario registrarsi presso l'Ufficio del copyright degli Stati Uniti prima di poterlo registrare con la dogana.

Rimedi di violazione del copyright

Violazione del copyright è quando qualcuno violi i tuoi diritti come proprietario del copyright. Ad esempio, se scrivi un libro, hai il diritto di controllare chi vende copie di quel libro. Se qualcuno inizia a vendere copie senza la tua autorizzazione, questa è violazione del copyright. In qualità di proprietario del copyright, hai a disposizione diversi rimedi quando ciò accade:

  • Ingiunzioni Se qualcuno sta violando i tuoi diritti d'autore, puoi chiedere a un tribunale di emettere un'ingiunzione. Un'ingiunzione è un ordine del tribunale che impedisce a qualcuno di agire. In caso di violazioni del copyright, l'ingiunzione in genere ordina al trasgressore di cessare qualsiasi azione che violi i diritti d'autore. Ad esempio, se scopri che un negozio locale sta vendendo copie del tuo modello di maglietta senza il tuo permesso, puoi chiedere a un tribunale di emettere un'ingiunzione che ordina loro di smettere di vendere la maglietta.
  • Danni reali A volte chiamati danni compensativi, i danni effettivi in ​​un caso di violazione del copyright sono quelli che, in quanto detentori del copyright, hanno perso a causa dell'attività illecita. Quindi, ad esempio, se perdi vendite di t-shirt a causa dell'attività del contraffattore, il denaro che avresti ricavato dalle vendite perse è il danno reale nel tuo caso.
  • Profitti Se i trasgressori traggono profitto dalla loro attività, hai diritto a ricevere i profitti che realizzano. Ma puoi ricevere solo profitti superiori ai tuoi danni effettivi. Quindi, se hai perso $ 10.000 di vendite a causa dell'infrazione, ma l'autore della violazione ha guadagnato $ 14.000 in profitti, avresti diritto a $ 4.000 di profitti e $ 10.000 di vendite.
  • Danni statutari . I danni statutari sono importi prestabiliti che si applicano alle violazioni del copyright di alcune, ma non tutte, opere registrate. Per vincere i danni legali, tutto ciò che devi dimostrare è che l'autore della violazione ha violato i tuoi diritti d'autore in qualche modo. Per ogni lavoro violato, è possibile ottenere fino a $ 150.000 in danni legali indipendentemente da eventuali danni reali eventualmente subiti.
  • Commissioni del procuratore . Se devi presentare una denuncia per violazione, potrebbe costarti parecchio sulle spese legali. Ma, finché hai registrato il tuo lavoro in tempo, hai il diritto di recuperare tali commissioni come parte della tua causa.

Violazioni di copyright criminali

In alcuni casi, la violazione del copyright può portare a spese penali. Gli atti criminali del copyright sorgono quando l'autore della violazione agisce intenzionalmente e la violazione:

  • si verifica ai fini del guadagno finanziario privato o del vantaggio commerciale,
  • consiste in una o più copie contraffatte presentate entro 180 giorni con un valore al dettaglio pari o superiore a $ 1.000, o
  • è una violazione di un'opera destinata al rilascio commerciale, ed è resa disponibile su una rete informatica accessibile da membri del pubblico.

È anche una violazione del copyright criminale ogni volta che qualcuno fa fraudolentemente o rimuove una nota di copyright. Ad esempio, diciamo che il tuo amico ti ha dato un manoscritto che ha scritto. Lo leggi, decidi che ti piace e inizia a vendere copie digitali su Amazon. Non sei il proprietario del copyright e, poiché stai violando volontariamente i diritti d'autore dello scrittore e cercando di ottenere un guadagno finanziario dalle tue azioni, hai commesso un atto criminale di violazione del copyright.

Inoltre, se vendi il libro con una notifica che sei il proprietario del copyright, hai commesso un ulteriore reato perché hai rivendicato fraudolentemente la proprietà del copyright.

A differenza di un caso civile, tu, in qualità di proprietario del copyright, non puoi scegliere di presentare un procedimento penale. Invece, quello che puoi fare è segnalare il crimine sospetto alle forze dell'ordine. Se l'autorità di contrasto decide che le accuse penali sono giustificate, presenteranno una causa penale. In tal caso, potrebbe esserti chiesto di fungere da testimone, ma non sei responsabile per la presentazione di una causa o per presentare una causa al tribunale.

Se si sospetta che sia stato commesso un crimine sul copyright, è possibile contattare un ufficio locale del Federal Bureau of Investigations o presentare una denuncia online. Se ritieni che il crimine abbia avuto luogo online, puoi sporgere denuncia presso l'Internet Crime Complaint Center dell'FBI.

Vendita online e DMCA

Il Digital Millennium Copyright Act, o DMCA, è una legge che affronta il modo in cui i problemi di violazione del copyright vengono gestiti quando si verificano online. In particolare, consente ai provider di servizi online un modo per proteggersi dai problemi di violazione che potrebbero mettere in pericolo la loro capacità di operare online, consentendo al tempo stesso ai proprietari di copyright di sorvegliare e proteggere le proprie opere da violazioni.

Se acquisti o vendi online o ti è stato notificato che il tuo lavoro viola i diritti di copyright di qualcuno, leggi il Digital Millennium Copyright Act (DMCA) per un approfondimento su come il DMCA può influire su di te. Nel frattempo, il DMCA ti consente, come proprietario di un'opera protetta da copyright, tre opzioni di base in caso di violazione online:

  1. Presenta un avviso di rimozione DMCA . Se trovi qualcuno online che sta violando il tuo lavoro protetto da copyright, puoi presentare una notifica di rimozione DMCA al fornitore di servizi sul cui sito si verifica l'infrazione. Ad esempio, se trovi qualcuno su Etsy che sta vendendo un disegno che hai realizzato senza il tuo permesso, puoi presentare la notifica con l'agente DMCA registrato di Etsy. Una volta presentata, Etsy deve rimuovere il materiale in violazione.
  2. Invia un avviso al banco DMCA . Se hai ricevuto una notifica di rimozione e ritieni che non stia violando il lavoro di qualcun altro, puoi presentare una contronotifica. Una volta archiviato, l'OSP deve ripristinare la pagina o il contenuto che è stato rimosso.
  3. Presentare una causa . Una volta che si passa attraverso l'avviso o il processo di contronotifica, l'unico modo per affrontare la violazione continuata, recuperare i danni per l'attività illecita o intraprendere azioni simili contro l'autore dell'infrazione è presentare una causa.

Preoccupazioni e domande comuni sul copyright

Ci sono un sacco di domande frequenti che compaiono di routine. Alcuni di questi sono basati sulla legge, alcuni sono basati su vecchie leggi, e alcuni sono basati su nient'altro che un pio desiderio. Familiarizzare con queste domande e comprendere le risposte, contribuirà notevolmente a risolvere molti dei problemi di copyright comuni che incontrerai.

Posso vendere Fan Art?

Una delle domande più comuni che le persone hanno sul copyright è la fan art. L'arte del fan è tutto ciò che le persone creano ispirato o basato su uno show televisivo, un libro, un film o quasi qualsiasi altra forma di media della timeline.

Ad esempio, se ami la serie HBO "Game of Thrones", potresti voler creare qualcosa basato su di esso, come i disegni dei tuoi personaggi preferiti. Potresti quindi provare a vendere quei disegni su un sito come Etsy. Dopo tutto, potresti aver basato la tua creazione su un'opera già coperta da copyright, ma la tua creazione è originale. Sfortunatamente, ciò non significa che puoi venderlo senza violare il copyright.

In quasi tutti i casi, la fan art è una violazione del copyright. A meno che tu non abbia il permesso dal proprietario del copyright del lavoro su cui hai basato il tuo lavoro, non puoi creare e vendere fan art. Se lo fai, ti lasci aperto a una serie di conseguenze negative, dalle procedure di rimozione DMCA alle cause legali e persino alle azioni penali.

Ad alcuni artisti o proprietari di copyright non importa se i fan realizzano o addirittura vendono prodotti basati su opere protette da copyright, mentre altri lo fanno. A meno che tu non abbia il permesso da un proprietario di copyright di creare e vendere fan art, è sicuro presumere che qualsiasi lavoro derivato che tu crei sia una violazione del copyright.

Il mio lavoro è corretto?

Il fair use è una dottrina legale che consente alcuni usi di materiale protetto da copyright senza il consenso del proprietario del copyright. Finché utilizzi un'opera protetta da copyright per scopi di parodia, educazione, segnalazione di notizie, ricerca o critica, in genere non stai commettendo violazioni del copyright. Tuttavia, determinare ciò che è o non è un uso corretto non è sempre facile da fare e non esiste un singolo test che puoi applicare per determinare se il tuo lavoro si qualifica come tale.

Se sei stato denunciato per violazione del copyright, un tribunale stabilirà se il fair use si applica in base alle circostanze. In altre parole, anche se pensi di essere protetto da un uso corretto, un tribunale potrebbe non vederlo in questo modo.

Ci sono quattro fattori che i tribunali considerano quando considerano se l'uso di materiali protetti da copyright è un uso corretto:

  • Scopo dell'uso . In generale, più lo scopo è commerciale, meno probabile sarà il fair use. Se, ad esempio, stai utilizzando un'opera protetta da copyright come parte di una presentazione che stai dando ad una scuola elementare sulla storia locale, il tuo utilizzo probabilmente ricade nel giusto uso. D'altra parte, se si tenta di vendere un prodotto basato su un'opera protetta da copyright in un festival di artigianato locale, il fair use probabilmente non si applica.
  • Natura del lavoro protetto da copyright . È meno probabile che le corti trovino violazioni del copyright quando si basa il proprio lavoro su fonti di nonfiction e più probabile che vengano scoperte violazioni quando la fonte è fittizia. Ad esempio, potresti scrivere un romanzo di fantascienza usando i concetti che leggi in un manuale di apprendimento automatico. In tal caso, verrai protetto con un uso corretto. Ma se progetti la copertina di quel romanzo usando un dipinto che trovi online come modello, probabilmente il fair use non si applica.
  • Parte del lavoro protetto da copyright utilizzato . È più probabile che il fair use si applichi quando si utilizza solo una piccola parte di un'opera protetta da copyright. Più usi il lavoro protetto da copyright, meno è probabile che il tuo lavoro sia qualificato come fair use.
  • Mercato di danno o effetto . Il danno di mercato non è sempre facile da quantificare, ma spesso si riduce al fatto che il tuo lavoro abbia influenzato negativamente l'accesso del detentore del copyright al mercato. Se, ad esempio, il tuo lavoro è così vicino per stile al modo in cui lo hai basato sul fatto che le persone acquistano il tuo lavoro anziché l'originale, stai causando danni al mercato. Allo stesso modo, se si potesse avere realisticamente prodotto il proprio prodotto acquistando una licenza ma scelto di non farlo, è improbabile che sia coperto da un uso corretto.

Uno degli esempi più famosi che possiamo usare per illustrare l'oscurità della dottrina del fair use è sorto a partire dalle elezioni del 2008. Nei mesi precedenti l'elezione, l'artista Shepard Fairey ha progettato l'ormai famoso poster di Hope, che ha basato su una fotografia dell'allora senatore Obama. Il poster divenne quasi immediatamente popolare, con Fairey che vendeva centinaia la prima volta che stampava l'immagine in forma di poster. L'immagine è stata infine approvata dalla campagna di Obama e successivamente è stata aggiunta alla National Portrait Gallery.

Tuttavia, il poster di Fairey era basato su una fotografia che Fairey non possedeva o aveva il permesso di usare. Il fotografo, che all'epoca lavorava per l'Associated Press, fece causa a Fairey per violazione del copyright. Fairey ha sostenuto che il suo lavoro è stato qualificato con il giusto uso e le due parti hanno infine risolto il caso.

Sebbene i dettagli dell'insediamento fossero in gran parte confidenziali, la battaglia legale sorse perché Fairey non aveva mai posseduto il copyright dell'immagine originale e non aveva mai avuto una licenza per creare un'opera basata su di essa.

Per coloro che stanno pensando di rivendicare un uso corretto, la morale del caso è questa: anche se pensi che quello che stai facendo sia un uso corretto, puoi sempre scoprire se hai ragione dopo una lunga e costosa battaglia legale.

Che dire di pubblico dominio?

Come il fair use, il dominio pubblico è una dottrina legale che consente alle persone di utilizzare materiale protetto da copyright che non hanno prodotto. Il dominio pubblico si applica ad alcune opere protette da copyright o copyright, ma consente a tali opere di essere utilizzate da chiunque senza violazione. Le opere di dominio pubblico possono venire in uno dei quattro modi principali:

  • Opere non protette da copyright . Alcune opere, anche se sono originali e apposte su un supporto, non si qualificano per le protezioni del copyright. Uno degli esempi più comuni di questo è il lavoro prodotto dai dipendenti del governo federale. Finché il creatore del lavoro stava lavorando nella sua veste di impiegato del governo quando il lavoro è stato prodotto, quel lavoro è di dominio pubblico e generalmente non è protetto dal copyright, sebbene possa avere alcune restrizioni sull'uso. Ad esempio, le fotografie scattate dagli astronauti della NASA mentre si trovano sulla Stazione Spaziale Internazionale sono generalmente utilizzabili da chiunque, a meno che la foto non contenga immagini di astronauti o utilizzi le insegne della NASA.
  • Opere scadute . I diritti d'autore non durano per sempre. Se crei un'opera protetta da copyright, quella opera sarà protetta fino a 70 anni dopo la tua morte. Quindi, ogni persona che eredita il tuo lavoro (e i diritti d'autore su di esso) dopo la tua morte ha gli stessi diritti di uso esclusivo che fai del creatore. Ma quei diritti scadono 70 anni dopo la tua morte. Anche se potresti pensare che questo significa che qualsiasi lavoro creato da qualcuno che è morto più di 70 anni fa è ora di dominio pubblico, ti sbagli. A causa della legislazione approvata alla fine degli anni '90, qualsiasi opera pubblicata negli Stati Uniti prima del 1 gennaio 1923 è ora di dominio pubblico. I lavori pubblicati dopo tale data entreranno nel pubblico dominio nel 2019, quando i lavori pubblicati nel 1924 vedranno scadere i loro diritti d'autore. Successivamente, i lavori dal 1925 scadrà nel 2020, nel 1926 nel 2021, ecc.
  • Lavori inseriti nel dominio pubblico da Dedizione o Creative Commons . La dedica è quando il creatore di un'opera protetta da un altro copyright decide di collocarlo nel pubblico dominio. I lavori dedicati in genere indicano, ad esempio, che sono "concessi al pubblico" o "dedicati al pubblico dominio". Su dedizione del detentore del copyright, l'opera non è più protetta dal diritto d'autore ed è aperta all'uso pubblico. Allo stesso modo, i lavori creati con licenze Creative Commons possono anche essere aperti all'uso pubblico. Creative Commons (CC) è un'organizzazione privata senza scopo di lucro che ha creato un sistema di licenze di uso pubblico che impongono una serie di restrizioni e abilità. Ad esempio, potresti pubblicare il tuo lavoro con una licenza CC che consente ad altri di utilizzare liberamente il tuo lavoro, ma solo per scopi non commerciali. Alcune licenze consentono ad altri di utilizzare il lavoro solo se identificano il creatore; altri consentono di utilizzare il lavoro per qualsiasi scopo, incluso quello commerciale.
  • Opere che non sono state rinnovate . Se un'opera è stata pubblicata tra il 1923 e il 1964, la protezione iniziale del copyright si applicava solo per 28 anni. Se i proprietari volevano continuare la protezione, dovevano presentare un rinnovo nel corso del 28 ° anno o il diritto d'autore sarebbe scaduto. Se il lavoro non è stato rinnovato, è diventato di dominio pubblico.

Una volta che un lavoro è di dominio pubblico, chiunque può usarlo per qualsiasi scopo. Tuttavia, non tutti i lavori di dominio pubblico sono gratuiti. Ad esempio, le raccolte originali di opere di dominio pubblico possono essere coperte da copyright, così come i lavori derivati ​​basati su proprietà di dominio pubblico. Quindi, se vedi una raccolta di poesie da uno scrittore morto nel 19 ° secolo, la collezione è probabilmente protetta da copyright, anche se i poemi originali non lo sono.

Di norma, a meno che non si sia certi che un lavoro sia di dominio pubblico, è meglio non usarlo senza permesso.

Che dire della prima vendita?

Simile al fair use, ma con minore frequenza, è l'idea del primo utilizzo o della prima vendita. Secondo la prima dottrina di vendita, un acquirente di un oggetto coperto da diritto di copyright ha il diritto di rivendere successivamente quell'oggetto senza rischiare di violare il copyright.

Ad esempio, diciamo che comprate un libro, portatelo a casa e leggetelo. Dopo averlo letto, decidi di venderlo. Ti iscrivi come venditore su Amazon, elenca il libro come oggetto usato e vendilo per una piccola parte di ciò che hai acquistato. Anche se non possiedi i diritti d'autore di questo libro, non violerai alcun copyright in quanto sono stati protetti quando hai acquistato il libro per la prima volta. La successiva rivendita non è protetta dalla legge sul copyright.

La prima vendita non ti dà il diritto di vendere articoli che violano il copyright. Ad esempio, non puoi progettare e vendere una maglietta Star Trek se non hai una licenza per farlo, anche se sei il primo venditore. Tuttavia, puoi acquistare articoli vintage di Star Trek e venderli senza licenza e senza rischiare violazioni, in quanto gli articoli erano stati precedentemente venduti e protetti da copyright. Una volta venduti, gli articoli diventano soggetti alla prima dottrina di vendita.

E se qualcun altro vendesse fan art o violazioni del lavoro?

Diciamo che vuoi vendere i fan art di Harry Potter su Etsy. Attraverso la tua ricerca, scopri che ci sono già numerosi articoli relativi a Harry Potter venduti, e tutti sembrano essere elencati da artigiani creativi proprio come te. Nei prossimi mesi presterai attenzione ai venditori per vedere se le loro schede vengono rimosse, ma non lo fanno. I proprietari dei negozi continuano a elencare e vendere gli articoli senza problemi apparenti.

Sfortunatamente, questo non ti dà il permesso di iniziare a fare lo stesso. Che qualcun altro stia facendo, vendendo o dando via un'infrazione non ha nulla a che fare con te. Quando decidi di violare un'opera protetta da copyright, sei tu ad aprirti alla responsabilità della violazione del copyright. Mentre altri potrebbero violare la legge in modo simile, la loro violazione non ti autorizza a fare lo stesso.

Inoltre, spetta al proprietario del copyright decidere quali azioni intraprendere contro eventuali violazioni. Ciò include decidere quali lavori eliminare o quali venditori citare in giudizio. Quindi, se decidi di vendere un'opera illegale, il venditore potrebbe scegliere di venire dopo di te, in esclusiva, e non c'è nulla che tu possa fare al riguardo. Il fatto che altri stiano vendendo opere d'infrazione non è una scusa valida se si è costretti a difendersi da un ricorso per violazione.

Posso usare qualcosa se non ha un avviso sul copyright?

Questa idea è un residuo di come le leggi sul copyright funzionassero. Fino alla fine degli anni '70, la legge sul copyright richiedeva che il creatore di un'opera originale dovesse indicare, mediante l'uso di una nota di copyright, che il lavoro era protetto da copyright. Se non ci fosse stato alcun avviso di copyright sul lavoro, quel lavoro è diventato di pubblico dominio.

Gli avvisi differivano, ma in genere si presentavano sotto forma di un breve identificatore, come "Copyright 1965" o "© 1965." Alcuni avevano anche dichiarazioni come "Questo lavoro è protetto da copyright di Jane Smith. Qualsiasi uso non autorizzato è proibito. "

Mentre molti autori utilizzano ancora le note sul copyright, non sono più legalmente richiesti dalle leggi sul copyright degli Stati Uniti. Inoltre, anche se trovi un'opera senza una nota di copyright prodotta prima del 1978 (quando sono state apportate le modifiche originali alla legge) o prima del 1989 (quando sono state adottate ulteriori modifiche), ciò non significa che il lavoro ricada nel pubblico dominio.

Ci sono molte ragioni per cui un lavoro precedente potrebbe non includere un avviso sul copyright ma è ancora protetto dalle leggi sul copyright. Il lavoro potrebbe essere stato modificato per correggere l'errore, oppure il lavoro che hai trovato potrebbe essere stato una copia non autorizzata.

Posso spedire il mio libro a me stesso e ottenere i diritti d'autore?

L'idea di poter lasciare una copia del tuo lavoro per posta e ottenere diritti d'autore su di essa è in circolazione da molto tempo. A volte chiamato "copyright del povero uomo", questa idea si basa sul fatto che se si ha una busta sigillata con un timbro ufficiale, si può dimostrare di essere l'autore effettivo del lavoro.

Sebbene l'auto-mail suoni come un trucco intelligente, non è molto utile. Se si desidera registrare il proprio lavoro, l'invio tramite posta elettronica non sarà di aiuto. L'invio per posta elettronica di un'opera non è menzionato da nessuna parte negli statuti sul copyright e l'Ufficio del copyright degli Stati Uniti non lo riconosce come un sostituto per la registrazione. Come discusso in precedenza, le opzioni legali con un lavoro non registrato sono limitate e l'invio automatico all'e-mail non lo modifica.

Inoltre, se si desidera stabilire una tempistica chiara per quando si è creato il lavoro, l'invio tramite posta elettronica potrebbe essere di aiuto, ma non c'è alcuna garanzia, poiché la posta può essere manomessa facilmente. Inoltre, l'atto di spedire qualcosa non ti rende il proprietario del copyright e, a meno che tu non riesca a dimostrarlo, l'invio tramite posta elettronica non avrà importanza.

Infine, il self-mailing per stabilire l'autorialità è una strategia per una battaglia che viene combattuta raramente poiché la maggior parte delle controversie sul copyright non derivano da questioni di paternità. Piuttosto, derivano da domande di uso corretto, diritti d'autore, licenze o altre questioni in cui la questione della paternità non è una preoccupazione.

Parola finale

La legge sul copyright può essere fonte di confusione nella migliore delle ipotesi e infuriare nel peggiore dei casi. È un mondo pieno di timeline, scadenze, termini d'arte e frasi ambigue. Anche gli esperti di copyright più esperti non sempre concordano su quanto si estende la legge o che cosa significa per la persona creativa media che cerca di risolverlo.

In altre parole, se stai affrontando un problema di copyright e hai bisogno di una guida, la tua unica risposta certa è parlare con un avvocato esperto in proprietà intellettuale. Un buon avvocato ti fornirà una tabella di marcia che può aiutarti a navigare nel mondo del copyright. Senza questa guida di base, potresti ritrovarti perso.

Sei mai stato vittima di un problema di copyright? Cosa è successo e come lo hai risolto?


4 suggerimenti su quando è ora di aprire un nuovo conto bancario

4 suggerimenti su quando è ora di aprire un nuovo conto bancario

Lasciare la tua vecchia banca non è mai facile. Devi cambiare tutti i pagamenti delle bollette, annullare le transazioni automatizzate e trasferire i tuoi soldi in una nuova istituzione finanziaria. Sembra solo una seccatura che richiede tempo. Mentre sarebbe bello non dover mai lasciare la tua banca, ci sono alcune volte in cui hai bisogno di trovare una nuova casa per i tuoi soldi.

(Soldi e affari)

Top 5 di aiuti finanziari agli studenti Scam e truffe a cui prestare attenzione

Top 5 di aiuti finanziari agli studenti Scam e truffe a cui prestare attenzione

È uno dei momenti più eccitanti della vita di un giovane adulto: la possibilità di andare al college da soli. Gli studenti hanno pensato molto alla scelta della scuola giusta, quindi hanno iniziato a cercare modi per pagare e permettersi l'università. Dopotutto, le ultime statistiche mostrano che costa in media 173 dollari, 282 per una laurea quadriennale in un'università privata.Sfor

(Soldi e affari)