it.lutums.net / Come iniziare l'apicoltura urbana - L'importanza delle api da miele

Come iniziare l'apicoltura urbana - L'importanza delle api da miele


L'ape ha sempre occupato un posto speciale nella psiche dell'uomo. I bambini imparano le origini dei bambini con storie di "uccelli e api", mentre la loro industria è così rispettata che una persona impegnata in attività intense è "impegnata come un'ape". "Le api ortografiche" e le "api quilt" sono così chiamato perché un incontro di persone che lavorano insieme assomiglia alle scene di un alveare. Informazioni strettamente sorvegliate sono "niente della tua cera d'api", e le fiasche degli anni '20 hanno reso popolari le "ginocchia d'api" per esprimere la freschezza di un oggetto o attività.

Abbiamo visto le ragazze con "labbra punteggiate di api" e si riferiscono alle persone irritate che hanno "un'ape nella loro cuffia". E chi non ha fatto una "linea di fondo" per un oggetto speciale?

Per quanto ne sappiamo, le api sono in circolazione da circa 125 milioni di anni. Sono discendenti di vespe, la maggior parte dei quali sono predatori carnivori. Le api, tuttavia, passarono dalla preda della caccia alla raccolta del polline per il cibo - un bel adattamento, dal momento che il cibo non reagisce. Gli scienziati hanno classificato quasi 20.000 specie di api e si trovano in tutti i continenti ad eccezione dell'Antartide. Sono gli agenti di impollinazione più efficienti in natura, un fattore critico nell'aspetto del mondo così come lo conosciamo.

The Honey Bee, un trapianto europeo

Mentre la maggior parte delle api impollina i fiori - il calabrone, ad esempio, è particolarmente importante nell'impollinazione dei pomodori e delle colture in serra - l'ape occidentale è l'ape che molto probabilmente chiamerà l'identità del più grande impollinatore. L'ape mellifica è originaria dell'Asia, ha viaggiato in Europa ed è stata introdotta nel Nord America nei primi anni del 1600. Le api italiane furono portate in questo paese dall'Italia nel 1859, e successivamente dalla Spagna, dal Portogallo e altrove. Nel 1990, una sottospecie dall'Africa venne in America.

Le api occidentali vivono in colonie di 80.000 api con un'ape regina, una piccola proporzione di droni (api maschi) il cui unico scopo è fertilizzare una nuova regina e migliaia e migliaia di api operaie, la maggior parte delle quali vive circa tre mesi . In media, circa l'1% delle api operaie muoiono ogni giorno, quindi un alveare viene nuovamente popolato ogni tre o quattro mesi. Fortunatamente, le api regine sono eccezionalmente produttive, con un numero di uova da 2.000 a 2.500 al giorno.

Le api da miele digeriscono il nettare dei fiori e il polline, che viene convertito in miele dal loro apparato digerente e successivamente funge da fonte alimentare per le api durante le stagioni non in crescita. Come risultato della selezione selettiva nel corso dei secoli, le api da miele producono molto più miele di quello che consumano. La quantità di miele prodotto da un alveare varia considerevolmente dalla regione e dalle condizioni meteorologiche, poiché anche le api consumano il miele per il cibo. Una produzione media può essere tra 40 e 100 sterline per alveare all'anno, ma non ci sono garanzie poiché le condizioni per l'alveare possono variare in modo significativo.

Secondo il National Honey Board, nel 2012 sono stati prodotti 147 milioni di chili di miele, con un valore al dettaglio di 286, 9 milioni di dollari. Gli apicoltori nel Nord e nel Sud Dakota producono quasi il 40% del volume totale di miele commerciale nel paese. D'altra parte, gli americani consumano più di 400 milioni di chili di miele all'anno, con un conseguente grande volume di importazioni. L'uso domestico e l'uso commerciale sono circa 50/50.

Oltre al miele, le api mellifere producono anche molti altri prodotti ampiamente utilizzati:

  • Cera d'api: utilizzato nella fabbricazione di candele e sigilli.
  • Propoli: utilizzato dalle api come sigillante negli alveari, ma raccolto e venduto per finiture di legno e altri usi.
  • Pappa reale: prodotto da api operaie e nutrito con larve di api. A volte è commercializzato come "alimento salutare", ma può provocare gravi allergie.

L'importanza delle api nella vita come la conosciamo

Più di 100 colture agricole sono impollinate dalle api, che vanno dai cocomeri alle mele. Il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha stimato che l'80% dell'impollinazione degli insetti viene effettuata dall'ape occidentale del miele, principalmente perché è l'unica specie che può essere facilmente gestita e spostata, e può sfruttare un'ampia varietà di colture. Solo in Arizona, le api da miele sono responsabili di quasi $ 7 miliardi di colture agricole, secondo l'Africanized Honey Bee Education Project della University of Arizona. E l'industria della mandorla in California, che impiega 800.000 ettari e produce l'80% della produzione mondiale di mandorle, dipende interamente dalle api da miele, secondo la Western Farm Press.

Ogni febbraio, circa un milione di alveari sono trasportati in California per integrare i 500.000 alveari di apicoltori californiani necessari per impollinare il raccolto del valore di circa $ 4 miliardi ogni anno. L'importanza delle api nel ciclo della vita è stata notata nel corso dei secoli. In particolare, Charles Darwin proclamò: "La vita dell'uomo sarebbe resa estremamente difficile se l'ape scomparisse". Albert Einstein è spesso attribuito alla citazione, "Se l'ape scompare dalla superficie della terra, l'uomo non avrebbe più di quattro anni per vivere. "

Secondo Elizabeth Grossman, scrivendo in Yale Environment 360, "Uno dei tre morsi di cibo consumato in tutto il mondo dipende dagli impollinatori, in particolare le api, per un raccolto di successo." Maria Boland, in un articolo del 2010 per Mother Nature Network, era più succinta : "Essenzialmente, se le api del miele scompaiono, potrebbero portare con sé la maggior parte delle nostre piante impollinate di insetti, potenzialmente riducendo l'umanità a poco più di una dieta acquatica." Un pensiero terrificante se l'estinzione è possibile - ma è realistico?

Le api da miele si stanno estinguendo?

Secondo l'USDA, gli apicoltori hanno iniziato a registrare perdite dal 30% al 90% dei loro alveari nel 2006. Mentre un certo numero di alveari si perde ogni anno, la portata delle perdite recenti è inusuale. Ancor prima delle perdite più recenti, la popolazione delle api da miele ha subito un declino a lungo termine, da circa 5 milioni di alveari negli anni '40 a circa 2, 5 milioni di oggi. Allo stesso tempo, la domanda di alveari da parte dell'industria agricola continua ad aumentare.

Le insolite perdite, comunemente denominate "colony collapse disorder" (CCD), sono state studiate per anni senza essere ancora in grado di identificare una singola causa. Secondo un rapporto della National Academy of Sciences del 2006, la popolazione delle api selvatiche e di altri impollinatori naturali è diminuita negli ultimi anni, anche se mancano dati sufficienti per affermazioni assolutamente definitive.

Nonostante gli sforzi per collegare la popolazione a una singola causa, la maggior parte dei ricercatori ritiene che sia il risultato di una combinazione di cinque fattori principali:

  • Agenti patogeni Sebbene nessun singolo virus o batterio sia direttamente correlato con la CCD, sono stati riscontrati totali più elevati di patogeni nelle colonie collassate.
  • Parassiti Gli acari Varroa si riproducono solo in una colonia di api e indeboliscono l'ape diffondendo i virus dell'RNA sulle crisalidi che si uniscono. I miticidi sono stati usati per il controllo, ma circa il 5% degli acari sviluppa l'immunità, eliminando la sua efficacia sulle generazioni future.
  • Stressori di gestione . Gli alveari delle api vengono spesso trasportati in tutto il paese per impollinare colture alimentari di grandi dimensioni e situati nelle immediate vicinanze causando sovraffollamento. Ciò sottolinea le api e le rende più vulnerabili alle malattie.
  • Stressori ambientali . L'aumento dell'urbanizzazione riduce le fonti di polline e nettare e le grandi colture di una varietà unica limitano la diversità e forniscono un valore nutrizionale più basso. Inoltre, l'accesso limitato all'acqua o all'acqua contaminata contribuisce al CCD.
  • Pesticidi Si ritiene che i pesticidi neonicotinoidi siano un fattore, ma c'è una disputa sul fatto che la ricerca lo sostenga.

Molti scienziati hanno concluso che una singola causa di CCD è improbabile, ma è più probabilmente il risultato di una "tempesta perfetta", in cui tutti i fattori giocano un ruolo. Alcuni osservatori ritengono che le grida di estinzione siano esagerate, notando il loro valore finanziario per l'agricoltura in generale. Essi suggeriscono che le api domestiche addomesticate saranno in particolare salvate attraverso la modificazione genetica e una maggiore dipendenza dallo zucchero fornito dall'uomo come sostituto di polline e nettare per garantire un numero adeguato di api per l'impollinazione commerciale. Tuttavia, tali misure non salveranno le api selvatiche o gli alveari non gestiti dal miele dalle continue minacce alla sopravvivenza.

The Rise of Urban Beekeepers

L'apicoltura urbana è stata vietata in molte città dopo la seconda guerra mondiale, in quanto i comuni hanno cercato di prendere le distanze dal loro passato agricolo. Una seconda ondata di restrizioni seguì la pubblicazione di "invasioni di api assassine" dal Sud America e luridi racconti di persone e animali inseguiti e morsi a morte semplicemente rimanendo vicino a un alveare.

Tuttavia, mentre la paura iniziava a placarsi con la realtà, l'apicoltura cominciò ad apparire in città di tutte le dimensioni. A partire dalla fine degli anni '90, la popolarità degli alimenti naturali e il desiderio di tornare a tempi più semplici e più agricoli hanno portato alla crescente presenza di alveari nelle aree urbane. Gli alveari su tetti, balconi e giardini in tutti e cinque i quartieri di New York City hanno iniziato ad apparire nel 2010, in seguito alla revoca del divieto di apicoltura. Secondo il direttore fondatore dell'Associazione degli apicoltori della città di New York, Andrew Coté, citato sul blog della CNN Eatocracy, l'apicoltura della città ha goduto di una "crescita esponenziale".

Altre grandi città che già permettono gli alveari entro i loro limiti includono Chicago, Denver, Salt Lake City, San Francisco, Seattle, Atlanta, Washington, DC e Dallas. Los Angeles e altre comunità stanno attualmente studiando leggi e decidendo se consentire l'apicoltura nelle loro comunità. Secondo Kim Flottum, redattore della rivista "Bee Culture", nel 2011 c'erano circa 125.000 apicoltori amatoriali (apicoltori) a livello nazionale, una popolazione che è cresciuta notevolmente negli ultimi anni.

Iniziare

Mentre molti altri municipi consentono l'attività di apicoltura, gli apicoltori veterani notano che in quelle che hanno restrizioni che vietano l'apicoltura, le leggi raramente vengono applicate a meno che non venga ricevuto un reclamo. Per questo motivo, suggeriscono di mantenere gli alveari fuori dal sito e circondati da recinzioni di sei piedi o arbusti nelle vicinanze.

Gli apicoltori veterani sono spesso disposti ad aiutare i principianti ad iniziare, condividendo liberamente il loro tempo e le loro conoscenze attraverso le associazioni locali di apicoltori. Il tuo primo passo dovrebbe essere quello di localizzare un'associazione vicino alla tua residenza e contattare uno degli apicoltori locali. Molte associazioni organizzano corsi regolari sull'apicoltura, ed è un buon posto per trovare altri appassionati.

Il tempo di iniziare nuove colonie è tra gennaio e maggio, a seconda della stagione in cui vivi. Se inizi troppo presto, le api non saranno in grado di trovare cibo e di scaldarsi; se si inizia troppo tardi, perdono l'opportunità di fare il miele e perdere la prima ondata di nettare. Dovresti anche mantenerlo semplice, seguendo i metodi base dell'apicoltura senza sperimentazione. Avrai tempo sufficiente per farlo quando acquisirai esperienza e sicurezza.

Usa il seguente piano per iniziare le tue prime colonie.

1. Identificare la posizione dei vostri alveari prima di ordinare

Un alveare tipico foraggia più di 8.000 metri quadrati, a seconda della disponibilità di piante da fiore. Non è necessario localizzare i vostri alveari adiacenti a un giardino, ma una fornitura costante di acqua pulita è essenziale. Inoltre, dovresti evitare le posizioni vicino ai sentieri o altre aree in cui è probabile che le persone si radunino o camminino. È generalmente una buona idea tenere gli alveari fuori dalla vista per evitare problemi con i vicini.

2. Limitare gli acquisti iniziali

Inizia semplicemente e impara le basi con i seguenti elementi essenziali, tutti disponibili da numerosi fornitori su Internet:

  • Alveari Gli alveari commercialmente realizzati replicano le condizioni presenti negli alveari naturali, ma facilitano la gestione delle api e la raccolta del miele. Ci sono un certo numero di configurazioni (da $ 80 a $ 160) disponibili a seconda del numero di telai e materiali di costruzione, ma sono tutte costituite almeno da una striscia / tavola di atterraggio per le api che atterrano e entrano nell'alveare, una tavola di fondo, una covata per la regina per deporre le uova, scatole dove è conservato il miele (chiamato "supers"), cornici per nido d'ape e una copertura esterna. Molti apicoltori raccomandano di posizionare gli alveari su supporto fuori terra per minimizzare l'umidità (che causa marciume) e l'invasione dei topi.
  • Api La maggior parte degli esperti consiglia le api italiane per principianti, anche se alcuni suggeriscono russi o carniolani. Tutte e tre le varietà sono note per la loro delicatezza, produzione e facilità di gestione. Le api possono essere acquistate online o da allevamenti di api locali. Alcuni fornitori richiedono che raccogli le api, piuttosto che averle spedite, quindi devi verificare con i potenziali venditori le loro restrizioni. Mentre le api possono essere acquistate in confezioni da 9.000 a 20.000 api con l'ape regina nel suo pacchetto (da $ 110 a $ 140), gli apicoltori devono acquistare un alveare di avviamento chiamato "alveare nucale" (da $ 180 a $ 210) composto da quattro o cinque cornici di api e una regina. L'acquisto di un nuc assicura che le api siano legate alla regina e che già lavorino come alveari.
  • Fumatore Le api sono addestrate all'evoluzione per prevedere un incendio e la distruzione dell'alveare ogni volta che sentono odore di fumo. Anticipando la fuga, entrano istintivamente nell'alveare e iniziano a consumare più miele possibile per l'energia che fugge e trovano un nuovo nido. Il fumo interferisce anche con la comunicazione chimica naturale tra le api, causando confusione e reazioni lente. Quando un fumatore (da $ 30 a $ 45) - un semplice cilindro con i soffietti attaccati - è diretto nell'alveare, le api diventano occupate, lasciandoti praticamente solo per fare qualsiasi lavoro necessario, come pulire l'alveare o raccogliere miele.
  • Equipaggiamento protettivo . Per la maggior parte delle attività di apicoltura, un semplice velo e cappello (da $ 35 a $ 45) è quello che la maggior parte dei detentori usa per tenere le api fuori dai loro capelli. Alcuni usano una giacca leggera con un velo (da $ 54 a $ 60). Gli apicoltori principianti usano spesso una tuta da ape completa (da $ 75 a $ 90) e guanti (da $ 18 a $ 25) fino a quando non si abituano a lavorare con le api, specialmente se il tempo non è giusto o le api si sentono esuberanti. Dovresti indossare qualsiasi cosa ti renda confortevole, così ti diverti a lavorare con le api. Di solito, man mano che acquisisci esperienza, inizierai a indossare indumenti meno protettivi.

Alcune aziende offrono un kit per principianti completo, completo di alveare, equipaggiamento protettivo, fumatore, strumenti e un DVD per principianti con un libro di istruzioni a prezzi che partono da circa $ 220. Acquistati separatamente, questi articoli costerebbero circa $ 300 a $ 400.

3. Considerare due colonie, ma non più all'inizio

Molti apicoltori consigliano di iniziare con due colonie, piuttosto che una, dal momento che è possibile confrontare l'una con l'altra e assistere quella più debole trasferendo api e covate dall'alveare più sano se necessario. Col passare del tempo, molti apicoltori nascono più alveari, spesso espandendosi in tutto il quartiere per piantare nuove colonie.

4. Pianifica una spesa di almeno mezz'ora a settimana di apicoltura

Ciò consente di mantenere la salute dell'alveare e correggere eventuali problemi. Generalmente le api si prendono cura di se stesse, quindi probabilmente non trascorrerai più di 30 o 40 ore all'anno a cercarle se hai fatto un buon lavoro nel localizzare gli alveari.

Api africanizzate

Le api africanizzate hanno invaso le parti più basse degli Stati Uniti negli ultimi anni. Benché più piccole rispetto all'ape occidentale, sono molto più aggressive e possono perseguire un attaccante percepito per un quarto di miglio o più. Si annidano spesso nel terreno e tendono a sciamare più frequentemente rispetto all'ape del miele. Inoltre, non sono efficienti come produttori di miele come l'ape occidentale del miele.

Gli apicoltori dovrebbero in particolare notare quando un alveare diventa insolitamente difensivo, sostituendo al più presto la regina con una varietà europea nota. Ci sono ulteriori passi da fare se il tuo alveare sembra essere superato da un ceppo aggressivo della varietà africana:

  • Utilizzare chiodi di garofano rivestiti in plastica al posto della pelle. Le api si attaccano alla pelle e gli stinger incorporati emettono sostanze chimiche di allarme che agitano ulteriormente le api.
  • Indossare veli bianchi e vestiti invece di colori scuri, poiché le api africane sono attratte dal buio.
  • Alveari di fumo più pesantemente del solito per mantenere le api calme.

Molte comunità hanno vietato l'apicoltura commerciale nella loro paura delle api africanizzate. Tuttavia, le alte densità di api occidentali del miele sono la migliore difesa contro l'invasione e gli apicoltori sono gli unici con la conoscenza e l'esperienza per gestire e diluire le api africanizzate.

Parola finale

La popolarità dell'ape del miele è innegabile: 17 stati hanno designato l'ape come insetto ufficiale. In molti modi, il miele è il cibo perfetto. Sia che tu decida di diventare un apicoltore urbano o no, ricorda la prossima volta che vedi quel piccolo insetto giallo che ronza intorno al tuo letto di fiori o seduto sulla tua lattina, il nostro mondo non sarebbe lo stesso senza di loro.

Hai qualche consiglio in più per le persone che desiderano diventare apicoltori?


Comprensione dell'impatto di un aumento federale del salario minimo

Comprensione dell'impatto di un aumento federale del salario minimo

L'11 febbraio 2014, il presidente Barack Obama ha firmato un ordine esecutivo che aumenta la retribuzione minima per i lavoratori impiegati da aziende che hanno contratti federali. La retribuzione oraria dovrebbe essere revocata da $ 7, 25 a $ 10, 10 ed entrare in vigore il 1 ° gennaio 2015.Come ci si poteva aspettare, la mossa ha innescato una tempesta di fuoco di statistiche sui duelli e conclusioni discutibili da entrambi i lati dello spettro politico.

(Soldi e affari)

Negoziare un contratto di abbonamento a una palestra

Negoziare un contratto di abbonamento a una palestra

Qualcun altro ha attraversato i pericoli di aderire a un centro fitness? Partecipare a una palestra può essere un'esperienza incredibilmente agonizzante. Sto parlando per esperienza. Sono andato a unire un centro fitness locale e l'intero processo era una seccatura. Il venditore non voleva dirmi il prezzo di un abbonamento a una palestra senza prima rinchiudermi in un costoso contratto a lungo termine.

(Soldi e affari)