it.lutums.net / Prodotti Made in USA - Motivi per acquistare merci di fabbricazione americana

Prodotti Made in USA - Motivi per acquistare merci di fabbricazione americana


Entra in un grande negozio, prendi un oggetto a caso dallo scaffale e guarda l'etichetta. Probabilmente vedrai le stesse tre parole sul tag: "Made in China". A seconda del prodotto, potrebbe leggere "Made in Mexico" o "Made in Taiwan" - ma quasi certamente non dirà "Made" Negli USA."

Non è sempre stato così. Decenni fa, molti o addirittura la maggior parte dei prodotti sugli scaffali dei negozi erano di produzione americana. Ma dalla fine degli anni '90, la produzione americana ha visto un costante declino. Molte aziende statunitensi hanno spostato le loro fabbriche - e i posti di lavoro che hanno fornito - in altri paesi dove la manodopera è più economica, come la Cina e il Messico.

Tuttavia, ci sono alcuni segnali che questa tendenza sta iniziando a invertirsi. The Reshoring Initiative, un gruppo senza scopo di lucro volto a ripristinare i posti di lavoro negli Stati Uniti, riferisce che oltre 300 aziende hanno spostato la produzione negli Stati Uniti dal 2010, creando circa 240.000 nuovi posti di lavoro. Di conseguenza, l'etichetta "Made in USA", sebbene ancora rara, sta lentamente tornando su più prodotti.

Motivi per acquistare prodotti di fabbricazione americana

Secondo un rapporto del 2015 di Consumer Reports, l'80% degli acquirenti americani dichiara di preferire acquistare beni prodotti negli Stati Uniti. Più del 60% dichiara di essere disposto a pagare il 10% in più per un prodotto fabbricato in America.

Gli acquirenti hanno molte ragioni diverse per scegliere prodotti fatti in America, tra cui:

  • Lavori . Il motivo più comune per gli acquirenti di comprare americano è quello di aiutare a salvare o creare posti di lavoro negli Stati Uniti. Secondo un rapporto del 2015 dell'Istituto di politica economica (EPI), gli Stati Uniti hanno perso un totale di 5, 7 milioni di posti di lavoro tra il 1998 e il 2013 - in parte a causa della Grande recessione, ma soprattutto a causa di squilibri commerciali con nazioni straniere come la Cina e il Messico.
  • Impronta di carbonio inferiore . I prodotti realizzati all'estero hanno un'impronta di carbonio maggiore rispetto ai prodotti fabbricati negli Stati Uniti. Le merci prodotte in Cina o in India devono essere spedite lungo tutto l'oceano per raggiungere i negozi americani, bruciando combustibili fossili e sprigionando gas a effetto serra con ogni miglio che viaggiano.
  • Meno inquinamento . Uno dei motivi per cui è più economico produrre beni nei paesi in via di sviluppo è che molti di loro hanno poche o nessuna normativa per proteggere la salute dell'aria e dell'acqua. Molte fabbriche oltreoceano che producono beni destinati all'esportazione negli Stati Uniti producono anche grandi quantità di sostanze chimiche pericolose che inquinano l'aria, l'acqua e il suolo. Un documento del 2014 di un gruppo di ricercatori cinesi, pubblicato sul Journal of National Academy of Sciences, ha concluso che gli Stati Uniti hanno effettivamente "esternalizzato" gran parte dell'inquinamento atmosferico in Cina, dove oltre il 33% delle emissioni di biossido di zolfo e circa 25 La percentuale di ossidi di azoto e monossido di carbonio proviene dalla produzione di beni destinati all'esportazione.
  • Diritti umani Oltre ad avere normative ambientali più deboli, i paesi che producono i beni acquistati dagli americani spesso non hanno leggi per proteggere i diritti dei lavoratori. Un rapporto del 2015 dell'Institute for Global Labor and Human Rights documenta come i lavoratori cinesi che producono giocattoli per marchi americani come Hasbro, Mattel e Disney lavorano da 12 a 13 ore al giorno e dormono su letti a castello di compensato affollati, sporchi e dormitori gelati. Un precedente rapporto del 2006 ha scoperto il lavoro minorile in una fabbrica del Bangladesh che produceva abiti venduti da Walmart e JCPenney. Le condizioni di queste fabbriche estere possono addirittura rivelarsi mortali, come nel crollo del 2013 di una fabbrica di abbigliamento in Bangladesh che ha causato la morte di oltre 1.000 dipendenti.
  • Salute La mancanza di normative ambientali e di sicurezza all'estero non mette solo a rischio i lavoratori stranieri, ma può anche minacciare la salute dei consumatori americani. Nel 2007, decine di tipi di giocattoli per bambini prodotti in Cina sono stati richiamati perché non erano sicuri. Alcuni hanno rappresentato un rischio di soffocamento, mentre altri contenevano sostanze chimiche pericolose come la vernice di piombo e il cherosene, secondo il New York Times.
  • Un'economia più forte . L'acquisto di beni prodotti in America non supporta solo i lavoratori che realizzano tali beni. I suoi benefici emergono anche attraverso l'intera economia. Quando le fabbriche americane prosperano, assumono imprese di costruzione americane per espandere i loro edifici, le società di contabilità americane per gestire i loro soldi e i fornitori di energia americani per fornire loro potere. L'EPI stima che ogni lavoro manifatturiero degli Stati Uniti supporta 1, 4 ulteriori posti di lavoro in altre parti dell'economia.

Capire le etichette

Sfortunatamente, capire quali prodotti sono realizzati negli Stati Uniti non è sempre una semplice questione di controllare l'etichetta. In teoria, la Federal Trade Commission (FTC) richiede che tutti i prodotti etichettati come "Made in USA" abbiano tutti o quasi tutti i loro contenuti realizzati in questo paese, incluse parti, lavorazione e manodopera. Tuttavia, la FTC non ha le risorse per controllare tutti i prodotti venduti. Pertanto, non è insolito vedere prodotti etichettati coraggiosamente come "Made in the USA" che sono in realtà dalla Cina, secondo un consulente aziendale intervistato da Consumer Reports.

Inoltre, mentre l'FTC regola l'uso delle parole "Made in USA", i prodotti etichettati come "Assembled in USA" o "Designed in USA" non sono necessariamente realizzati con parti di fabbricazione americana. La FTC inoltre non pone alcun limite all'uso di simboli patriottici, come la bandiera americana. Un prodotto può avere un enorme logo Stars and Stripes schizzato su tutto il pacco e solo un piccolo disclaimer in fondo che dice che è interamente realizzato con parti importate.

L'aggiunta alla confusione è il fatto che la maggior parte dei prodotti che sono legittimamente fatti in America non sono effettivamente richiesti per dirlo. Le uniche eccezioni sono le automobili, i tessuti e altri oggetti fatti di lana. Secondo Consumer Reports, molte aziende che producono alcuni prodotti negli Stati Uniti, come Kenmore, non menzionano questo fatto sull'etichetta perché hanno anche contratti con fabbriche all'estero.

Il modo migliore per identificare i prodotti di produzione americana dalle loro etichette è cercare l'etichetta "Paese di origine". La protezione doganale e doganale degli Stati Uniti richiede che tutte le merci importate debbano essere contrassegnate chiaramente per mostrare da dove provengono. Il marchio deve essere ben visibile e leggibile, quindi dovresti riuscire a trovarlo facilmente sulla confezione. Se non vedi il marchio Paese di origine in nessuna parte del prodotto, è un chiaro segno che è stato realizzato negli Stati Uniti.

Trovare prodotti di fabbricazione americana

Anche se tutti i prodotti di Target e Walmart sembrano fatti in Cina, è possibile acquistare praticamente qualsiasi cosa, da un nuovo maglione a una lavatrice, da un produttore americano, se sai dove guardare. Numerosi siti Web, come Made in USA, Americans Working e USA Love List, esistono al solo scopo di aiutare i consumatori statunitensi a spendere i loro dollari per lo shopping in modi che supportano i lavoratori statunitensi.

Automobili

Toyota Camry, foto gentilmente concessa da Foto by M

In questi giorni, è un po 'complicato identificare quali macchine siano "americane", dal momento che un'auto assemblata negli Stati Uniti probabilmente contiene parti di molte altre parti del mondo. Inoltre, molte auto costruite con componenti di fabbricazione americana non vendono molto bene, il che significa che non offrono tanti posti di lavoro per i lavoratori degli Stati Uniti come auto con meno contenuto interno.

Per aiutare i consumatori ad acquistare veicoli che supportano il maggior numero di posti di lavoro americani, il sito di auto-acquisto Cars.com ha sviluppato un "American Made Index". Questo elenco comprende le auto che sono assemblate negli Stati Uniti, contengono almeno il 75% di parti prodotte in America, e vendere in gran numero ai consumatori americani. Sfortunatamente, questa lista si accorcia. Nel 2015, conteneva solo sette modelli, la prima volta che era mai sceso sotto i dieci.

Queste sette macchine sono:

  1. Toyota Camry . Sebbene Toyota sia un'azienda giapponese, assembla i Camry negli stabilimenti dell'Indiana e del Kentucky. Cars.com stima che la produzione di questa berlina di medie dimensioni fornisca posti di lavoro a circa 5.900 autoworkers statunitensi, molto più di qualsiasi altro modello nell'elenco. La Camry non ibrida 2015 è anche un'auto ben recensita, con un voto A da Edmunds.com. Il prezzo medio pagato per questa auto, secondo Edmunds.com, è di circa $ 30.500 - un prezzo abbastanza modesto, considerando che la guida all'acquisto di berline del sito dice che le berline di medie dimensioni possono costare ovunque da $ 18.000 a oltre $ 80.000.
  2. Chevrolet Traverse . Questo SUV è assemblato a Lansing, nel Michigan, dove offre lavoro a circa 1.900 lavoratori. La Traversata 2015 non è classificata su Edmunds.com, ma il modello 2014 ha ottenuto un voto A, e i proprietari che recensiscono il modello 2015 sul sito danno 4, 5 stelle su 5. Edmunds.com dice che il prezzo medio pagato per il 2015 La traversata è di circa 33.300 $. Questo è tipico per un SUV di medie dimensioni, che può costare ovunque "dai 20.000 $ medi ... ai 40.000 $ medi", secondo la guida all'acquisto di SUV di Edmunds.com.
  3. Toyota Sienna . Assemblato a Princeton, nell'Indiana, questo minivan impiega circa 1.800 autoworkers statunitensi. Come la Traversata, la Sienna del 2015 non è classificata su Edmunds.com, ma il sito conferisce al modello 2014 una A, e i proprietari lo assegnano a 4, 5 stelle su 5. Il suo prezzo medio di circa $ 30, 600 è tipico per i minivan, che generalmente "Inizia nei $ 20.000 superiori" e può superare i $ 45.000, secondo la guida all'acquisto di minivan di Edmunds.com.
  4. Honda Odyssey . Honda, un'altra casa automobilistica giapponese, impiega circa 1.500 operai a Lincoln, in Alabama, per produrre il suo minivan Odyssey. L'Odyssey 2015 riceve un A su Edmunds.com, ma le recensioni dei proprietari sono meno impressionanti, dando al minivan solo 3, 5 stelle su 5. Edmunds.com mette il suo prezzo medio pagato a circa $ 38, 600, un po 'verso la fascia alta per un minivan.
  5. GMC Acadia . Il SUV Acadia è prodotto da GMC, una divisione di General Motors. La produzione di questo modello supporta circa 1.000 lavoratori a Lansing. L'Acadia 2015 non ha un voto su Edmunds.com, e la manciata di proprietari che la recensiscono ci danno solo 3, 5 stelle. Il suo prezzo medio pagato, circa $ 39.700, è superiore a quello della Traverse, ma ancora abbastanza tipico per un SUV di medie dimensioni.
  6. Chevrolet Corvette . L'unica auto sportiva nella lista, la Chevy Corvette è assemblata a Bowling Green, nel Kentucky, dove offre posti di lavoro per 800 a 900 lavoratori. Ci sono diverse versioni della Corvette 2015 - la Z06 Coupé guadagna un grado A su Edmunds.com, mentre la Stingray Z51 Coupé riceve una B. La Corvette è di gran lunga l'auto più costosa sull'American Made Index, con un prezzo medio pagato di quasi $ 65, 900. Tuttavia, la guida all'acquisto di auto performance di Edmunds.com afferma che si tratta di un prezzo normale per un'auto di questo tipo, che "può variare da poco più di $ 20.000 a circa $ 1 milione".
  7. Buick Enclave . Buick, un'altra divisione GM, produce l'Enclave SUV a Lansing. Tuttavia, questo modello fornisce posti di lavoro per meno di 500 lavoratori. Le sue valutazioni sono abbastanza insignificanti, mentre Edmunds.com non rivede l'Enclave del 2015, dà un voto C alla versione 2016. Tuttavia, i proprietari sono più positivi rispetto alla versione 2015, dandogli 4, 5 stelle su 5. L'Enclave è classificato come un SUV di lusso di medie dimensioni, un tipo che Edmunds.com dice che inizia intorno ai $ 32.000 e può raggiungere più di $ 100.000; il prezzo medio dell'enclave pagato è verso la fascia bassa di tale intervallo, a $ 46.000.

Solo la metà delle auto sull'American Made Index sono realizzate dalle case automobilistiche statunitensi. Tuttavia, Cars.com sottolinea che questo elenco valuta auto specifiche, non aziende. Nel complesso, osserva il sito, i "Detroit Three" - Chevrolet, GM e Ford - impiegano più lavoratori americani rispetto a compagnie straniere, e costruiscono anche la maggior parte delle auto prodotte principalmente da parti di fabbricazione americana. Quindi, se ti importa di meno di dove è stata realizzata la tua auto particolare e di più di supportare le aziende che forniscono posti di lavoro americani, l'acquisto da una di queste aziende è ancora un modo ragionevole per andare.

Appliances

Accanto a una macchina, un elettrodomestico è probabilmente la macchina più grande e più costosa che la maggior parte della gente possa mai acquistare. Sfortunatamente, AmericansWorking.com dice che identificare gli elettrodomestici di produzione americana è difficile, dal momento che molte aziende producono alcuni modelli negli stabilimenti statunitensi e altri all'estero. Inoltre, le aziende che producono elettrodomestici negli Stati Uniti non sempre pubblicizzano questo fatto.

AmericansWorking.com riesce a identificare diverse società di elettrodomestici che producono tutti o alcuni dei loro prodotti negli Stati Uniti, tra cui Maytag, GE e Bosch. Tuttavia, si consiglia di controllare un modello specifico presso il negozio prima di acquistare per confermare che l'etichetta riporta "Made in the USA".

Un'altra buona fonte da consultare è Consumer Reports. Il suo rapporto del 2015, "Best American-Made Appliances", elenca dozzine di piccoli e grandi elettrodomestici prodotti negli Stati Uniti e si comportano bene anche nei rigorosi test di laboratorio della rivista. Chiunque può visualizzare l'elenco, ma è necessario un abbonamento a pagamento al sito Web per visualizzare le valutazioni dettagliate per ciascun prodotto.

I marchi che si trovano in primo piano nell'elenco dei rapporti sui consumatori includono:

  • Idromassaggio Secondo Consumer Reports, Whirlpool è il più grande produttore di elettrodomestici al mondo. Con sede a Benton Harbor, nel Michigan, ha otto fabbriche negli Stati Uniti che impiegano 15.000 lavoratori americani - più di qualsiasi altro produttore di elettrodomestici. Tuttavia, solo circa l'80% degli elettrodomestici Whirlpool venduti negli Stati Uniti sono prodotti negli Stati Uniti e anche quelli contengono parti prodotte all'estero. I prodotti Whirlpool presenti nell'elenco dei Consumer Reports includono tre frigoriferi, due lavatrici e un forno a parete.
  • Maytag . Maytag è un produttore americano di elettrodomestici che è stato acquisito da Whirlpool nel 2006. I suoi prodotti sono presenti in gran parte in tutte le categorie nella lista dei Consumer Reports. I prodotti Maytag consigliati includono due frigoriferi, due gamme, due forni a muro, due lavatrici e un congelatore.
  • GE . GE Appliances, con sede a Louisville, nel Kentucky, è uno dei pochi produttori di elettrodomestici che etichetta chiaramente i propri prodotti per mostrare solo quanto del loro contenuto è americano. Ad esempio, l'etichetta sui frigoriferi a basso ingombro di GE spiega che contengono l'87% di parti interne. Consumer Reports consiglia un forno a parete GE, tre gamme GE e una rondella GE, nonché un frigorifero della linea GE Profile di fascia alta dell'azienda.
  • Frigidaire . Sebbene Frigidaire sia stata fondata a Fort Wayne, nell'Indiana, è stata acquistata dalla società svedese Electrolux nel 1986. Tuttavia, gestisce ancora cinque stabilimenti negli Stati Uniti, tra cui uno nel Tennessee che è stato inaugurato nel 2013. Secondo Consumer Reports, diversi l'esecuzione di congelatori Fridgidaire è fatta negli Stati Uniti
  • KitchenAid . KitchenAid è un altro marchio di proprietà di Whirlpool. È meglio conosciuto per i suoi piccoli elettrodomestici, come i miscelatori di stand, tre dei quali fanno la lista dei Consumer Reports. Tuttavia, la rivista dà anche un punteggio elevato alle lavastoviglie KitchenAid (tutte prodotte a Findlay, Ohio) e alle gamme pro-style (realizzate a Cleveland, nel Tennessee).
  • Bosch . Bosch è un'azienda tedesca, ma produce alcune delle sue lavastoviglie in una fabbrica a New Bern, nel North Carolina. Quattro di questi guadagnano raccomandazioni da Consumer Reports. Bosch possiede anche Thermador, che produce gamme professionali in Campbell County, nel Tennessee. Tuttavia, nessuno di questi rende l'elenco dei report dei consumatori.

La maggior parte dei prodotti realizzati dagli Stati Uniti nella lista dei consumatori è piuttosto di fascia alta. Ad esempio, l'elenco dei frigoriferi consigliati comprende modelli per porte francesi e congelatori dal basso, che costano da $ 1.250 a $ 2.600, ma senza congelatori a basso costo. Allo stesso modo, gli intervalli nell'elenco costano $ 1.530 o più, mentre l'intervallo elettrico valutato al massimo da ConsumerSearch costa solo $ 850. Tuttavia, nella lista ci sono molti altri elettrodomestici dal prezzo modesto, tra cui una lavastoviglie Bosch da $ 700 e due lavatrici che costano $ 650 o meno.

Computer ed elettronica

Computer portatile Lenovo, foto gentilmente concessa da Nattul

I prodotti elettronici, come computer, telefoni cellulari e televisori, sono quasi interamente realizzati all'estero. Persino Apple, un marchio americano iconico che mette etichette su alcuni dei suoi prodotti vantando di essere "Progettato da Apple in California", fa quasi tutta la sua produzione effettiva in Cina.

Secondo Consumer Reports, esattamente un personal computer si qualifica per l'etichetta "Made in USA": il desktop Mac Pro di fascia ultra-alta di Apple, prodotto a Austin, in Texas, da componenti domestici. Un dirigente Apple intervistato da Bloomberg Business sostiene che la società impiega più di 2.000 persone in 20 stati per costruire questo computer. Tuttavia, dato che il Mac Pro parte da $ 3000, non è esattamente una scelta pratica per l'utente medio.

Ironia della sorte, mentre aziende americane come Apple fanno la loro produzione in Cina, Lenovo, una società cinese, ha aperto una fabbrica a Whitsett, nel Nord Carolina, nel 2013, per darsi un accesso più rapido al mercato statunitense. I prodotti prodotti lì includono l'ultrabook convertibile ThinkPad Helix (al prezzo di circa $ 800).

Un'altra azienda che sta assemblando computer negli Stati Uniti con alcune parti straniere è Lotus, un'azienda familiare che si è autodefinita con sede in Florida. Sebbene i suoi prodotti non siano ampiamente trattati in pubblicazioni di computer, il suo laptop Solstice 550 (a partire da $ 1, 100) riceve una recensione entusiastica su Recensioni di Laptop Tester.

Puoi anche trovare prodotti elettronici realizzati interamente o parzialmente negli Stati Uniti in poche altre categorie:

  • Telefoni Quando Motorola era di proprietà di Google, produceva il suo smartphone Moto X a Fort Worth, in Texas. Tuttavia, TechRadar riferisce che quattro mesi dopo che la Lenovo ha acquistato l'azienda nel 2014, questo stabilimento ha chiuso. Quindi, per il momento, l'unico modo per possedere uno smartphone di fabbricazione americana è comprare una Moto X rinnovata fatta prima del 2014.
  • Televisori Element Electronics è una società americana che assembla televisori a LED a Winnsboro, nella Carolina del Sud, e afferma che la sua missione è "riportare la TV sulle nostre coste". I suoi televisori EL Series sono venduti esclusivamente a Walmart a prezzi incredibilmente bassi, tra $ 150 e $ 387 - ma non ricevono valutazioni particolarmente alte dagli utenti.
  • Apparecchiature audio . Oltre ai televisori, Element produce barre audio e sta lavorando a un lettore audio Bluetooth. Altri produttori americani includono Grado Labs, che produce a mano cuffie ben recensite a Brooklyn, New York e Milbert Amplifiers, che produce amplificatori per strumenti musicali.

Mobilia

Sebbene la produzione statunitense nel suo insieme sia diminuita dalla fine degli anni '90, l'industria statunitense del mobile sta facendo abbastanza bene. Sebbene i produttori di mobili americani debbano competere con mobili economici provenienti dall'estero, hanno due grandi vantaggi: costi di spedizione inferiori e un migliore accesso ai clienti statunitensi. Ciò consente loro di rispondere più rapidamente ai cambiamenti della domanda, quindi fanno sempre ciò che le persone sono più desiderose di acquistare.

I mobili realizzati negli Stati Uniti sono generalmente più costosi rispetto ai pezzi economici venduti in posti come IKEA e Target. Tuttavia, i mobili di produzione americana sono in genere di qualità superiore. Molti produttori di mobili americani realizzano i loro pezzi a mano in legno massiccio e altri materiali naturali e li vendono online o in negozi selezionati.

Indipendentemente dal tipo di arredamento che stai cercando, probabilmente puoi trovare un produttore americano che lo offre. Diversi esempi includono:

  • Vermont Woods Studios . Tutti i pezzi di Vermont Woods Studios sono realizzati nel Vermont da legni duri, tra cui ciliegio, acero, noce e quercia. L'azienda vende camera da letto, soggiorno, sala da pranzo, ufficio e arredi per esterni in una varietà di stili, dallo stile di missione al moderno. Questa qualità non è però a buon mercato, con prezzi che partono da circa $ 810 per un tavolo da pranzo e $ 1.930 per un comò. È possibile acquistare mobili Vermont Woods online o presso lo showroom dell'azienda a Vernon, nel Vermont.
  • Mobili Amish online . Online Amish Furniture vende mobili in legno massiccio fatti a mano su ordinazione da 180 artigiani Amish in Ohio e Indiana. Il sito offre mobili per ogni stanza della casa, e puoi scegliere il tipo di legno e il colore delle macchie che preferisci per ogni pezzo. I pezzi sono disponibili in una varietà di stili, tra cui tradizionale, contemporaneo, missione e Shaker. I prezzi vanno da circa $ 130 per un semplice sgabello alto, a $ 4, 180 per un elaborato armadio per l'intrattenimento - esclusa la spedizione.
  • Divani Semplicità . La Simplicity Sofas di High Point, in Nord Carolina, è specializzata in mobili imbottiti che si adattano a piccoli spazi. Realizzati artigianalmente dagli artigiani della Carolina del Nord e venduti esclusivamente online, i Simplicity Sofas vengono spediti in pezzi in modo da poterli montare facilmente attraverso le porte strette, gli ascensori e le scale a chiocciola. L'azienda utilizza un sistema di assemblaggio rapido brevettato che consente di mettere insieme un pezzo in pochi minuti. I prezzi vanno da $ 300 per un piccolo pouf a circa $ 2.000 per un divano top di gamma.
  • Sacco finale . Le sedie beanbag riempite di schiuma di Ultimate Sack risalgono all'era della discoteca. Hanno dimensioni che vanno dal "sacco per bambini" in miniatura da $ 80 al sacco angolare da $ 260, "sul quale molte persone possono rannicchiarsi insieme. Il sito offre anche poggiapiedi imbottiti in schiuma, letti per cani e cuscini di grandi dimensioni. Realizzati negli Stati Uniti con materiali per uso domestico, Ultimate Sacks sono dotati di cover in tela rimovibili e resistenti, disponibili in una varietà di colori e supportati da una garanzia di tre anni.
  • Casa del loto bianco . Con sede a Highland Park, nel New Jersey, la White Lotus Home vende materassi, futon, cuscini e letti fatti a mano con materiali naturali e organici. L'azienda offre anche telai futon in legno massello e altri mobili in legno per la camera da letto e l'ufficio. Tutti i prodotti sono fabbricati nel New Jersey, utilizzando materiali domestici laddove possibile, mantenendo al minimo gli sprechi. I materassi "cotone verde" partono da circa $ 515 e i materassi biologici partono da $ 1, 255. È possibile acquistare mobili White Lotus online e nei negozi in 15 stati.

Capi di abbigliamento

American Apparel, foto di Joshua Rainey Photography

L'abbigliamento rappresenta una delle più grandi sfide per gli acquirenti che vogliono comprare l'americano. La rivista Forbes riportò nel 2008 che in questi giorni persino i marchi di lusso stanno cucendo la maggior parte dei loro vestiti in Cina. I marchi economici di "fast fashion", come H & M, stanno spostando sempre più le loro operazioni in altri paesi dove il lavoro è ancora più economico, come il Vietnam. Secondo i rapporti dei consumatori, oltre il 90% di tutti gli indumenti venduti negli Stati Uniti sono realizzati altrove. Tuttavia, considerando la quantità di vestiti che gli americani acquistano ogni anno, anche una piccola percentuale è ancora sufficiente per offrirti molte scelte.

Una società particolarmente famosa che produce tutto il suo abbigliamento negli Stati Uniti è la giunta americana Apparel, che produce abbigliamento per donna, uomo e bambino nella sua fabbrica di Los Angeles, con un'attenzione particolare ai progetti di tendenza per il pubblico under 30. A circa $ 90 per un paio di jeans e $ 40 per una felpa, l'abbigliamento American Apparel è molto più costoso rispetto agli economici capi di abbigliamento straniero venduti a budget come Target e Walmart. Tuttavia, rispetto a marchi simili come Urban Outfitters, è piuttosto vicino nel prezzo, con l'ulteriore vantaggio di sostenere i posti di lavoro americani.

È possibile trovare abbigliamento prodotto negli Stati Uniti in quasi tutte le categorie, tra cui:

  • Blue Jeans . L'iconico marchio americano Levi's offre solo una selezione limitata di jeans prodotti negli Stati Uniti, e costano almeno $ 130 - più del doppio del prezzo della linea regolare di Levi. Tuttavia, è possibile acquistare anche jeans da uomo e da donna Diamond Gusset, cuciti in Georgia, per circa $ 60 al paio. Texas Jeans, con sede in North Carolina, va ancora oltre, utilizzando il 100% di denim prodotto dagli Stati Uniti per tutti i suoi jeans da uomo, donna e bambino - mentre costa ancora solo $ 25 al paio.
  • Abbigliamento casual . Spreadshirt, un sito che produce magliette personalizzate, ha due dei suoi quattro stabilimenti negli Stati Uniti: uno a Greensburg, in Pennsylvania, e uno a Henderson, nel Nevada. Eileen Fisher, una linea di abbigliamento casual per donna, produce circa il 20% dei suoi abiti a New York e Los Angeles - puoi trovare questi articoli sul suo sito web cliccando su "This is Eco" e selezionando il tag "Made in USA" . Karen Kane, un altro produttore di abbigliamento femminile, produce circa l'80% dei suoi vestiti negli Stati Uniti, secondo Bizmology. I vestiti di Karen Kane sono disponibili nei principali grandi magazzini come Macy's e Lord & Taylor.
  • Abbigliamento formale . BL Couture, un negozio specializzato nel mercato online Etsy, offre un abito da sera multifunzionale chiamato "The ONE Dress". Realizzato a Farmington, New Mexico, questo abito versatile ha un top drappeggiato che può essere indossato in dozzine di da maniche corte a senza spalline a spalle scoperte. L'abito è disponibile nelle taglie da 0 a 28, sia lunghe che corte e lunghe, e in più di 70 colori e scelte di tessuto, con prezzi che vanno da $ 65 a $ 175. Alcune versioni del vestito possono anche funzionare come un abito da sposa - per molto meno dei $ 1.357 della sposa media spesi per la sua veste nel 2014, secondo The Knot.
  • Capispalla La Filson produce bagagli e indumenti, compresi cappotti e giacche sia per uomo che per donna, nella sua fabbrica di Seattle. I prezzi per i cappotti da uomo vanno da circa $ 200 a $ 700 - un po 'più alti rispetto ai concorrenti come LLBean - e tutti i capi sono coperti da una garanzia incondizionata. Per accompagnare il tuo cappotto invernale, Stormy Kromer crea un'ampia selezione di cappelli e altri accessori invernali per uomo, donna e bambino nella sua fabbrica di Ironwood, Michigan. I prezzi per i cappelli partono da circa $ 40, e ancora una volta, tutti i prodotti hanno una garanzia a vita.
  • Biancheria intima Hanky ​​Panky produce indumenti intimi per donna e indumenti da notte negli Stati del nord-est, utilizzando, quando possibile, materiali fabbricati negli Stati Uniti. La loro biancheria intima è costosa, però; i prezzi partono da $ 29 per una coppia di mutandine, molto più degli stili più economici di Victoria's Secret. Lo stesso vale per la biancheria intima da uomo venduta da Union House Apparel, che costa oltre $ 10 al paio anche se acquistata alla rinfusa.
  • Calzini Wigwam Mills offre una vasta gamma di calze da uomo prodotte in America, ad alte prestazioni per uomo, donna e giovane, con prezzi che partono da circa $ 10 al paio. Maggie's Organics vende calze da uomo, da donna e da bambino lavorate a maglia negli Stati Uniti con lana, cotone e cotone biologici e del commercio equo e solidale; i prezzi partono da circa $ 5 al paio.

Scarpe

Se gli abiti realizzati negli Stati Uniti sono difficili da trovare, le scarpe possono essere quasi impossibili. Quando scansiona i corridoi di un tipico rivenditore di catene di calzature o della sezione di scarpe in un grande magazzino, vedrai una coppia dopo l'altra fatta in paesi dell'Asia orientale come la Cina, l'Indonesia e la Corea. Quindi, se vuoi comprare l'americano, devi fare un po 'di ricerca per trovare calzature che si adattino sia ai tuoi piedi che ai tuoi valori.

Devi anche essere pronto a pagare di più. Come i mobili di produzione americana, le scarpe di fabbricazione americana tendono ad essere sia più costose che di qualità superiore rispetto agli stili economici trovati nel negozio di big-box medio. La maggior parte degli stili sono realizzati in vera pelle e molti sono cuciti a mano.

Fare acquisti online rende più facile trovare i modelli specifici realizzati negli Stati Uniti. Ad esempio, nei negozi di scarpe online come Zappos e Shoebuy, puoi cercare "Made in USA" e ritirare tutte le scarpe di produzione americana su un'unica pagina. Tuttavia, comprare scarpe online non ti consente di provarle prima, quindi è meglio acquistare negozi che offrono resi gratuiti.

Puoi anche controllare i negozi per specifici marchi di fabbricazione americana, come:

  • New Balance . Il calzolaio sportivo New Balance produce oltre quattro milioni di paia di scarpe negli Stati Uniti ogni anno. Tuttavia, la società ammette che questi costituiscono solo "una parte limitata" delle sue offerte, quindi devi controllare l'etichetta per assicurarti che la coppia specifica su cui stai provando sia di produzione americana. Puoi anche controllare il sito web del marchio prima di acquistare per scoprire quali modelli specifici sono realizzati in America. Anche in questo caso, tuttavia, non ti viene garantita una scarpa al 100% di fabbricazione americana, poiché New Balance etichetta le sue scarpe come "Made in the USA" se il loro "valore interno" rappresenta almeno il 70% del prezzo totale della scarpa.
  • Allen Edmonds . La maggior parte degli abiti da uomo e delle scarpe casual venduti da Allen Edmonds sono assemblati nello stabilimento del Wisconsin. Tuttavia, il blog dell'azienda nota che circa il 10% delle sue scarpe sono realizzate nella Repubblica Dominicana. Queste scarpe sono etichettate come sotto-marchi "da Allen Edmonds", quindi ogni scarpa stampata "Allen Edmonds" sul tallone è prodotta negli Stati Uniti. La reputazione del marchio è costruita sulla sua qualità e artigianalità, ei suoi prezzi riflettono questo, con le scarpe da sera che partono da $ 250 al paio.
  • Stivali Chippewa . Chippewa Boots offre stivali di pelle di alta qualità realizzati a mano negli Stati Uniti. Gli stivali sono disponibili in una vasta gamma di stili, tra cui stivali da cowboy, stivali da equitazione, stivali da moto, stivali da lavoro e scarpe da passeggio, con stili sia per uomo che per donna. I prezzi vanno da $ 205 a $ 440 al paio.
  • Red Wing Shoes . Red Wing Shoes offre una gamma di robusti stivali e scarpe in pelle per uomini e donne. Dei 267 stili offerti, 67 sono realizzati interamente negli Stati Uniti, altri 47 sono realizzati negli Stati Uniti con materiali importati e 7 sono assemblati negli Stati Uniti utilizzando componenti importati. I prezzi per gli stili realizzati negli Stati Uniti partono da circa $ 175 e molti stili sono fatti su misura. Il marchio offre anche una linea "Heritage" ancora più costosa, interamente realizzata a mano con pelli conciate negli USA.
  • Kepner Scott . Le scarpe per bambini di Kepner Scott sono fatte a mano a Origsburg, in Pennsylvania. L'azienda produce scarpe per bambini, bambine e bambini, in taglie fino a quelle di un adulto di 3, comprese scarpe casual, scarpe eleganti e sandali. Sono venduti nei negozi con i nomi commerciali Amilio, Carpenter, Sandals di Carpenter e Self Starters. E, con molti modelli a prezzi compresi tra $ 20 e $ 40, sono in realtà comparabili nel prezzo alle scarpe del department store.

Parola finale

Anche se questo articolo copre molte delle più grandi categorie, si limita a graffiare la superficie di tutte le cose che è possibile acquistare. Se stai cercando altri tipi di prodotti realizzati negli Stati Uniti, puoi consultare AmericansWorking.com, che copre di tutto, dai prodotti per animali domestici agli strumenti musicali. Tuttavia, alcuni dei link su questo sito non sono aggiornati, quindi utilizza un motore di ricerca per ricontrollare e assicurarsi che un determinato marchio sia ancora disponibile.

Un'altra buona risorsa è la lista d'amore USA. È possibile sfogliare l'elenco completo dei marchi di fabbricazione americana, cercare gli articoli fatti nel proprio stato d'origine o fare clic su "articoli" per cercare prodotti in una particolare categoria, come giocattoli o articoli per la casa. Il sito ha anche una speciale sezione "offerte" per aiutarti a trovare vendite o coupon per prodotti fatti in America.

Probabilmente non è possibile per tutto ciò che acquisti essere fatto negli Stati Uniti. Alcuni tipi di prodotti sono più difficili da trovare rispetto ad altri e, a volte, devi semplicemente rendere i costi e la qualità le tue priorità principali. Ma in altri casi, quando si tratta di scegliere tra due prodotti che corrispondono in modo molto uniforme nella maggior parte dei casi, scegliere quello realizzato negli Stati Uniti è un piccolo modo per sostenere i lavoratori americani e aiutare la nostra economia a rafforzarsi.

Preferisci acquistare prodotti realizzati negli Stati Uniti?


Come affrontare la depressione e l'ansia naturalmente senza farmaci

Come affrontare la depressione e l'ansia naturalmente senza farmaci

Ti senti triste, immotivato e non hai l'energia per visitare amici o familiari. Suona familiare? Questi segni - e molti altri - sono segni di depressione, una grave condizione mentale che può capovolgere il tuo umore e la motivazione. Se ti senti in questo modo, non sei solo: 15 milioni di americani soffrono di depressione ogni anno.

(Soldi e affari)

5 modi per risparmiare sulle spese scolastiche per i bambini

5 modi per risparmiare sulle spese scolastiche per i bambini

Probabilmente ti aspetti di pagare per alcune parti dell'educazione di tuo figlio, anche se tuo figlio frequenta la scuola pubblica. All'inizio dell'anno scolastico, c'è il viaggio di ritorno a scuola obbligatorio, le tasse PTA e il pranzo mensile.Ma sono le piccole tasse e donazioni inaspettate per viaggi di classe, raccolte di fondi, feste e simili che si sommano nel tempo.

(Soldi e affari)